Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

In commissione al Senato via libera al ddl su Matteotti

matteotti 18 febbraio 2015

ROMA (Public Policy) - La commissione Istruzione al Senato ha approvato il ddl su Giacomo Matteotti, per promuovere iniziative culturali a seguito del 90° anniversario della morte del politico socialista per mano fascista. "Il testo - sottolinea in una nota il presidente della commissione, Andrea Marcucci - prevede un contributo di 300 mila euro complessivi per Fondazione Matteotti e Fondazione Turati". Marcucci è firmatario del ddl insieme a Riccardo Nencini (segretario Psi e viceministro dei Trasporti) e Luigi Zanda (capogruppo Pd a Palazzo Madama).

Il ddl punta dunque a stabilire un contributo di 300mila euro (per il solo 2014) da destinarsi alla fondazione Matteotti (150mila euro) e alla Fondazione Turati (150mila euro), occupandosi anche della relativa copertura finanziaria. Il fine è quello di finanziare manifestazioni e iniziative culturali quali la realizzazione di convegni nazionali e internazionali, realizzare una serie di seminari per le scuole superiori, allestire una mostra sul delitto, creare un archivio virtuale mediante la "digitalizzazione di documenti originali e rari" e completare la pubblicazione delle opere. Senza dimenticare di pubblicare una bibliografia ragionata degli scritti sul deputato socialista.

Durante i lavori della commissione, sono stati approvati in particolare due emendamenti, entrambi del senatore della minoranza Pd (e relatore) Walter Tocci. Uno che prevede, come detto, la creazione di un archivio virtuale (il testo originale parlava di un museo); il secondo, richiesto anche dal relatore in commissione Bilancio Ugo Sposetti (Pd), aggiorna i riferimenti di bilancio all'anno finanziario 2015 e al bilancio triennale 2015-2017, e prevede di utilizzare i fondi del programma 'Fondi di riserva e speciali' della missione 'Fondi da ripartire' dello stato di previsione del Mef, parzialmente utilizzando l'accantonamento relativo al ministero dell'Economia (mentre nella previsione iniziale l'accantonamento era quello del Mibact). (Public Policy) GAV-IAC

© Riproduzione riservata