Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ddl Parchi, le novità sul 5x1000 e i beni confiscati alla mafia

ambiente parchi animali 13 ottobre 2016

ROMA (Public Policy) - Includere a decorrere dal 2017 gli enti di gestione delle aree protette nell'elenco dei soggetti beneficiari designabili dai contribuenti per l'accesso alla quota del 5 per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche.

Lo prevede un subemendamento Si-Sel, a prima firma Loredana De Petris, approvato, in commissione Ambiente al Senato, all'emendamento sulle royalties del relatore Massimo Caleo, al ddl Parchi.

Un altro subemendamento Si-Sel approvato stabilisce che i beni immobili confiscati alla mafia potranno essere destinati dallo Stato anche agli enti parco. (Public Policy) NAF

© Riproduzione riservata