Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DDL PROVINCE, ABOLIZIONE ENTRO 6 MESI CON SUCCESSIVA LEGGE ORDINARIA /SCHEDA

AGRICOLTURA, CIOLOS (UE): ENTRONOVEMBRE VOTO SU TESTI APPLICATIVI PAC 05 luglio 2013

DDL PROVINCE, ABOLIZIONE ENTRO 6 MESI CON SUCCESSIVA LEGGE ORDINARIA /SCHEDA

(Public Policy) - Roma, 5 lug - Verrà cancellato dalla
Costituzione ogni riferimento alle Province ed entro sei
mesi dall'entrata in vigore della legge costituzionale
saranno abolite. E, "sulla base di criteri e requisiti
generali definiti con legge dello Stato", saranno
"individuate dallo Stato e dalle Regioni le forme e le
modalità di esercizio delle relative funzioni".

È quanto prevede il ddl approvato oggi dal Consiglio dei
ministri. Dopo lo stop della Consulta (secondo cui il riordino
delle Province non è materia da disciplinare con decreto
legge) il Governo infatti ci riprova con un disegno di legge
costituzionale.

Il ddl (composto da tre articoli) sostituisce il secondo
comma dell'articolo 114 della Costituzione. Nella nuova
formulazione si legge: "I Comuni e le Regioni sono enti
autonomi con propri statuti, poteri e funzioni, secondo i
princìpi fissati dalla Costituzione. La legge dello Stato
definisce le funzioni, le modalità di finanziamento e
l'ordinamento delle Città metropolitane, ente di governo
delle aree metropolitane".

Sempre all'articolo 114, primo comma, il ddl sopprime le
parole "dalle Province, dalle Città metropolitane".
L'articolo 2 elimina dalla Carta costituzionale la parola
"Province" e tutti i commi che le fanno riferimento. In
tutto sono 15 i commi modificati. Il provvedimento affida
poi a una legge ordinaria il trasferimento delle funzioni
degli enti aboliti. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata