Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ddl Riforme, sì allo statuto delle opposizioni. Sarà nel regolamento

riforme 10 dicembre 2014

ROMA (Public Policy) - Con la riforma del Senato e del Titolo V della Costituzione viene prevista la creazione dello statuto delle opposizioni. Questo sarà "disciplinato" dal regolemento della Camera. Lo ha deciso la commissione Affari costituzionali alla Camera approvando tre emendamenti simili al ddl Riforme (a firma Sel, Ncd e minoranza Pd), riformulati dai relatori, che intervengono sull'articolo 64 della Costituzione (sui diritti delle minoranze).

Nel testo, così come riformulato e modificato, si legge: "I regolamenti delle Camere garantiscono i diritti delle minoranze parlamentari e il regolamento della Camera disciplina lo statuto delle opposizioni".

Le proposte di modifica sono poi state sottoscritte anche da alcuni parlamentari del Pd e Forza Italia. Astenuti i deputati del M5s: "Inserire una norma così generica nella Costituzione - ha spiegato il deputato Danilo Toninelli - non significa nulla ma allo stesso tempo non fa nessun male". (Public Policy)

tutto quello che succede alla Camera sul ddl Riforme, in abbonamento.

SOR

© Riproduzione riservata