Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DEBITI PA, DAL RIMBORSO LO STATO RISCUOTE 6,5 MILIONI IN 5 ANNI DAL 2015

17 aprile 2013

I PROVENTI ARRIVERANNO DALLE IMPOSTE DI BOLLO E DI REGISTRO

(Public Policy) - Roma, 17 apr - Dei 90 miliardi di crediti
commerciali, escludendo i 40 miliardi previsti dal decreto,
(20 miliardi per il 2013 e 20 per il 2014), ne resterebbero
50. Di questi è stato ipotizzato soltanto un 50% da smaltire
un 10% l'anno in 5 anni, che è sempre un dato prudenziale.
Di questi 5 miliardi ipotizzando un credito di 150 mila euro
a impresa si è stimato un numero di 35 mila imprese.
"Considerando che si applicano 168 euro di imposta di
registro e 14 di imposta di bollo per 35 mila euro si hanno
circa 6,5 milioni in 5 anni". A spiegarlo,in audizione
davanti alle Commissioni speciali di Camera e Senato, è il
direttore del dipartimento studi e ricerche
economico-fiscali del ministero dell'Economia Giovanni
D'Avanzo, intervenuto contestualmente all'esame del decreto
legge sul pagamento dei debiti scaduti (al 31 dicembre 2012)
della Pa nei confronti delle imprese. (Public Policy)

© Riproduzione riservata