Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il decreto Magistrati rischia, sulle pensioni, l'incostituzionalità

Magistrati 13 ottobre 2016

ROMA (Public Policy) - La proroga dell'età pensionabile per i soli magistrati di vertice presenta "profili di criticità, in riferimento al principio di uguaglianza e al canone costituzionale di ragionevolezza".

È quanto si legge nel parere, comunque favorevole, approvato dalla commissione Affari costituzionali al Senato sul decreto Magistrati, all'esame della commissione Giustizia. Il parere è stato messo a punto dalla senatrice Pd, Doris Lo Moro.

I rilievi sollevati dai senatori riguardano in particolare il trattenimento in servizio dei magistrati in funzioni apicali e direttive della Cassazione e della Procura generale è prorogato sino al 31 dicembre 2017.

La proroga vale per chi non abbia compiuto 72 anni entro fine 2016 e debba andare in pensione nel corso del 2017. Disposizione analoga (salvo che per il limite d'eta, 70 anziché 72) si applica ai vertici del Consiglio di Stato, della Corte dei conti e dell'Avvocatura dello Stato.

continua -in abbonamento

SOR

© Riproduzione riservata