Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Decreto Mezzogiorno, relatori al lavoro su Zes e Resto al Sud

sud italia 07 luglio 2017

ROMA (Public Policy) - Possibile "allargamento dei finanziamenti per la nuova imprenditorialità", previsti dalla misura cosiddetta Resto al Sud, e "ampliamento della formulazione riguardante il legame tra porti ed entroterra nelle Zes".

Sono alcuni dei punti del decreto Mezzogiorno a cui stanno lavorando i relatori in commissione Bilancio al Senato, Salvatore Tomaselli (Pd) e Simona Vicari (Ap), come riferisce lo stesso durante la seduta della stessa commissione.

Attualmente la misura Resto al Sud, per favorire la giovane imprenditorialità, prevede un tetto massimo di finanziamento pari a 40mila euro, considerato da più di un senatore troppo basso.

Sul punto è intervento anche il ministro per la Coesione e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, affermando che "circa l'aumento della quota finanziabile per la nuova imprenditoria non ci sono preclusioni da parte dell'esecutivo, pur invitando a considerare che l'attuale limite costituisce già il doppio di quanto veniva concesso per le cosiddette misure per l'autoimpiego".

continua -in abbonamento 

NAF

© Riproduzione riservata