Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Decreto Vaccini, obbligo a tempo per morbillo e rosolia

vaccini 03 luglio 2017

ROMA (Public Policy) - Quattro vaccini su dieci saranno obbligatori per tre anni, fino al 2020, sarà poi il ministero della Salute a decidere se mantenere l'obbligo o meno. Lo prevede un emendamento della relatrice, Patrizia Manassero (Pd), al decreto Vaccini, presentato in commissione Igiene al Senato.

Lo stesso testo - come anticipato da Public Policy - riduce il numero dei vaccini obbligatori, passando da dodici a dieci. Allo stesso tempo, però, prevede una clausola specifica per i vaccini contro il morbillo, la rosolia, la parotite e la varicella.

Questi saranno a tempo, ovvero dopo tre anni dall'entrata in vigore del dl il ministero della Salute con un suo decreto potrà decidere di disporre la cessazione dell'obbligatorietà "sulla base della verifica dei dati epidemiologici e delle coperture vaccinali raggiunte" fino a quel momento. (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata