Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il Def è arrivato alle Camere: le modifiche last minute

def 11 aprile 2014

ROMA (Public Policy) - È arrivato ieri nella tarda serata alle Camere il testo definitivo del Def, il Documento di economia e finanza varato dal Consiglio dei ministri martedì. Matteo Renzi aveva annunciato in conferenza stampa che il testo sarebbe stato trasmesso al Parlamento mercoledì sera, ma al Def, come anticipato da Public Policy, sarebbero stati fatti alcuni ritocchi ancora ieri mattina.

Tra le modifiche apportate al testo all'ultimo momento, si apprende, ci sarebbe anche la norma che protrarrebbe il blocco dei contratti della Pubblica amministrazione fino al 2020 invece che fino al 2017 come stabilito dal governo Letta. Da lunedì alle 15 inizieranno sul Def le audizioni a Montecitorio, nelle commissioni congiunte Bilancio di Camera e Senato, che si concluderanno martedì in serata con il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan.

Contemporaneamente, martedì, le commissioni parlamentari, ognuna per la sua materia di competenza, dovranno esprimere un parere sul testo. Mercoledì saranno poi le commissioni Bilancio di Camera e Senato a dare il parere sul Def, che verrà quindi votato dalle Aule dei due rami del Parlamento il 17 aprile. (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata