Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

La delega appalti cambia ancora: superata la legge Obiettivo

appalti 02 ottobre 2015

ROMA (Public Policy) - di Francesco Ciaraffo - Via il regolamento attuattivo e affidamento a ministero delle Infrastrutture e ad Anac della regolazione di secondo livello, interventi sulla disciplina della pubblicità degli avvisi e dei bandi di gara e superamento della legge Obiettivo.

Sono molti gli interventi sul ddl delega appalti operati dalla commissione Ambiente alla Camera. Al di là delle previsioni, in base alle quali la Camera non sarebbe intervenuta sui punti già affrontati al Senato, la commissione ha toccato non pochi punti della delega approvata a Palazzo Madama, aggiungendo ancora altri principi direttivi.

VIA IL REGOLAMENTO ATTUATIVO. ECCO LINEE GUIDA MIT-ANAC
Approvato l'emendamento dei relatori che prevede l'abrogazione dell'emanazione di un nuovo regolamento recante la disciplina esecutiva e attuativa del Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

Si tratta di una semplificazione dell'attuale disciplina sugli appalti che 'supera' un testo formato oggi da 359 articoli. Al suo posto, a prevederlo lo stesso emendamento 1.600, si prevede l'emanazione di 'linee guida di carattere generale da adottarsi di concerto tra il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti e l'Anac'.

Prima dell'emanazione, queste dovranno essere trasmesse alle commissioni parlamentari competenti per l'espressione di un parere.

continua - in abbonamento

@fraciaraffo

© Riproduzione riservata