Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DELEGA FISCALE, ECCO GLI EMENDAMENTI PRESENTATI ALLA CAMERA

DELEGA FISCALE, LE NOVITÀ INTRODOTTE IN COMMISSIONE /SCHEDA 16 settembre 2013

DELEGA FISCALE, ECCO GLI EMENDAMENTI PRESENTATI ALLA CAMERA

DELEGA FISCALE, EMENDAMENTO PD: NO PROROGA CONCESSIONI GIOCHI IN ESSERE

(Public Policy) Roma, 13 set - Niente proroga automatica
delle concessioni dei giochi "in essere". È quanto propone
il Pd in un emendamento alla delega fiscale a prima firma
Marco Causi, capogruppo Democrat in commissione Finanze alla
Camera.

L'emendamento punta ad aggiungere al comma dell'articolo 14
della delega fiscale in cui si prevede "l'allineamento anche
tendenziale, della durata delle diverse concessioni di
gestione e raccolta del gioco", le parole "senza possibilità
di proroga delle concessioni in essere".

DELEGA FISCALE, PD: SCONTI O ESENZIONE IMU PER IMMOBILI INAGIBILI

(Public Policy) Roma, 13 set - Prevedere, nella riforma del
catasto, riduzioni ed esenzioni dall'Imu per gli immobili
che hanno subito danni da calamità naturali. Questa la
proposta di Yoram Gutgeld, componente Pd della commissione
Finanze della Camera e consigliere economico di Matteo
Renzi, contenuta in un emendamento al ddl delega fiscale.

L'emendamento punta a inserire nell'articolo 2 del testo
base della delega (che appronta appunto la riforma del
catasto) la possibilità di prevdere sconti o proprio
l'abolizione dell'Imu per gli immobili "resi inagibili o
inutilizzati da calamità naturali".

DELEGA FISCALE, PD-PDL: GOVERNO VERIFICHI FUSIONE AGENZIE DA SPENDING

(Public Policy) Roma, 13 set - Il Governo dovrà verificare,
e informare il Parlamento, sull'effettiva incorporazione
dell'Agenzia del territorio nell'Agenzia delle Entrate, e
dei Monopoli nell'Agenzia delle dogane, deciso dalla
spending review. Lo prevedono due emendamenti, del Pd e del
Pdl, alla delega fiscale depositati nella commissione
Finanze della Camera.

I due emendamenti (uno a prima firma Marco Causi e
sottoscritto da tutti i componenti del Pd della commissione
e l'altro da Alessandro Pagano del Pdl) dispongono un
aggiunta al comma 4 dell'articolo 1 della delega, prevendono
che questa verifica, e la comunicazione da parte del Governo
alle commissioni parlamentari competenti, debba avvenire
entro due mesi dall'entrata in vigore del ddl di delega
fiscale.

DELEGA FISCALE, M5S: FORFAIT IVA E TASSE PER UNDER 35 E DISOCCUPATI

(Public Policy) Roma, 13 set - Iva e tasse forfettarie per
under 35, disoccupati, inoccupati e cassa integrati che
aprono un'impresa che non fatturi più di 60 mila euro annui.
Lo propone il Movimento 5 stelle con un emendamento alla
delega fiscale depositato in commissione Finanze alla Camera.

L'emendamento, a prima firma Carla Ruocco, punta a
modificare il comma 1, lettera b, dell'articolo 11 della
delega, aggiungendo la previsione di "un regime di
determinazione forfettaria delle imposte dirette e dell'Iva
per i giovani di età inferiore ai 35 anni, i disoccupati,
gli inoccupati ed i cassa integrati, che intraprendono
attività d'impresa o lavoro autonomo, anche in forma
societaria, il cui volume d'affari annuale non ecceda i
sessantamila euro".

DELEGA FISCALE, M5S: NO CONCESSIONI GIOCHI A CHI HA CARICHE PUBBLICHE

(Public Policy) Roma, 13 set - Vietare le concessioni di
giochi a società riconducibili a soggetti che ricoprono
cariche pubbliche ed ai loro familiari fino al terzo grado
di parentela. Lo prevede un emendamento alla delega fiscale
a firma Daniele Pesco del Movimento 5 stelle, depositato
nella commissione Finanze della Camera.

DELEGA FISCALE, SC: VIA RILEVANZA PENALE OMISSIONE VERSAMENTI IVA

(Public Policy) Roma, 13 set - Abrogare la rilevanza penale
della mera omissione di versamenti Iva. Questa la proposta
contenuta in un emendamento alla delega fiscale, a prima
firma Enrico Zanetti (Scelta civica), depositato in
commissione Finanze della Camera. Gli emendamenti verranno
discussi da martedì prossimo e il testo della delega
dovrebbe ricevere il via libera dalla commissione giovedì 19.

L'emendamento punta ad aggiungere una frase al comma 2
dell'articolo 8 della delega, che si occupa della revisione
del sistema sanzionatorio. Il comma due delega il Governo "a
definire la portata applicativa della disciplina del
raddoppio dei termini, prevedendo che si verifichi soltanto
in presenza di effettivo invio della denuncia".

L'emendamento di Scelta civica propone di aggiungere a
questo articolo l'impegno ad abrogare la rilevanza penale
dell'omissione di versamenti Iva.

DELEGA FISCALE, M5S: 'GRATTA E VINCI' E PICCOLE LOTTERIE SU SCONTRINI

(Public Policy) Roma, 13 set - Gratta e vinci e codici di
'mini-lotterie' da stampare su scontrini fiscali. Questa la
proposta del Movimento 5 stelle contenuta in un emendamento
alla delega fiscale depositato nella commissione Finanze
della Camera.

L'emendamento, a prima firma Daniele Pesco, punta ad
aggiungere il comma 2 bis all'articolo 14 della delega per
delegare il Governo "ad adottare, con i decreti legislativi
di cui all'articolo 1, l'introduzione di lotterie nazionali
con premi di basso importo tramite la stampa di codici
vincenti sugli scontrini fiscali emessi dagli esercizi
commerciali, ovvero l'introduzione di lotterie istantanee
del genere "gratta e vinci" emesse contestualmente allo
scontrino fiscale".

DELEGA FISCALE, EMENDAMENTO PDL: COMUNI NON DEFINISCANO ESTIMI IMMOBILI

(Public Policy) - Roma, 13 set - Eliminare la possibilità
per i Comuni di definire, in sede di riforma del catasto,
gli estimi dei singoli immobili, stabilendo così la base
imponibile dell'Imu. Questa la proposta contenuta in un
emendamento al ddl di delega fiscale depositato in
commissione Finanze alla Camera da Alessandro Pagano del
Pdl.

L'emendamento punta a sopprimere la lettera b, comma 3
dell'articolo 2 del testo base della delega fiscale che
prevede una collaborazione tra Agenzia delle entrate e
Comuni nell'elaborazione dei valori patrimoniali e delle
rendite.

Pagano propone invece di eliminare questa collaborazione,
così da evitare che i Comuni decidano gli estimi delle case,
stabilendo così (e magari aumentando) le aliquote e la base
imponibile dell'Imu che andranno a prelevare in prima
persona.

DELEGA FISCALE, EMENDAMENTO PD: TASSARE MULTINAZIONALI SU RICAVI ITALIANI

(Public Policy) - Roma, 12 set - "Prevedere l'introduzione,
anche in Italia, in linea con le migliori esperienze
internazionali, di sistemi di tassazione delle imprese
multinazionali basati su adeguati sistemi di stima delle
quote di attività imputabili alla competenza fiscale
nazionale". È la tassazione dei gruppi digitali chiesta, con
un emendamento al disegno di legge per la delega fiscale
depositato in commissione Finanze, da Ernesto Carbone (Pd).

Con un'altra proposta di modifica, presentata sempre da
Carbone, si punta a "prevedere che chiunque venda campagne
pubblicitarie online erogate sul territorio italiano, debba
avere una partita Iva italiana, incluse le operazioni
effettuate mediante i centri media e gli operatori terzi".

DELEGA FISCALE, CAPEZZONE: 270 EMENDAMENTI. SI VOTA DA MARTEDÌ A GIOVEDÌ
DDL ALL'ESAME DELLA COMMISSIONE FINANZE DELLA CAMERA

(Public Policy) - Roma, 12 set - Sono 270 gli emendamenti al
ddl di delega fiscale depositati oggi nella commissione
Finanze della Camera (vedi Public Policy "DELEGA FISCALE,
CIRCA 200...", delle 10,47). Lo conferma il presidente della
commissione e relatore della Delega, Daniele Capezzone del
Pdl.

La discussione sugli emendamenti e il voto, dice Capezzone,
si terrà in commissione da martedì a giovedì. Giorno in cui
la commissione dovrebbe licenziare il testo per poi farlo
approdare in Aula il 23 settembre, o al più tardi il 24.
Sarà la capigruppo di stasera (alle 17) a decidere la
calendarizzazione.

DELEGA FISCALE, M5S: PREMI A ENTI LOCALI CHE ACCERTANO ABUSI EDILIZI
DA MOVIMENTO 61 EMENDAMENTI. C'È ANCHE STOP RIDUZIONI PER IMMOBILI STORICI

(Public Policy) - Roma, 12 set - Premi agli enti locali che
collaborano nell'accertameto degli abusi edilizi; niente
'sconti' per le unità immobiliari storiche e artistiche;
condivisione telematica dei dati catastali. Sono queste le
principali richieste di modifica all'articolo 2 del ddl di
delega fiscale, avanzate dal Movimento 5 stelle che ha
depositato in commissione Finanze alla Camera 61
emendamenti.

Uno degli emendamenti M5s all'articolo 2 (articolo sulla
riforma del catasto) propone di "introdurre un sistema
premiale statale che privilegi, in termini di risorse, gli
enti locali che risultano più solerti nell'attività di
collaborazione all'effettivo accertamento degli abusi
edilizi".

I deputati M5s della commissione Finanze chiedono inoltre
di "attivare nuove procedure di accatastamento che prevedano
una condivisione telematica dei dati e documenti tra
l'Agenzia delle entrate e gli Uffici urbanistici dei Comuni
in modo da creare una corretta ed unica corrispondenza tra
documenti progettuali depositati, elaborati catastali e
stati di fatto degli immobili" e di "attivare ulteriori
sistemi di restituzione grafica delle mappe catastali basati
sulla sovrapposizione del rilievo areofotogrammetrico
all'elaborato catastale".

Il Movimento 5 stelle propone inoltre di eliminare la
lettera 'l' del comma 1 che prevede, per le unità
immobiliari "riconosciute di interesse storico e artistico,
riduzioni del valore patrimoniale medio ordinario e della
rendita media ordinaria che tengano conto dei particolari e
più gravosi neri di manutenzione e conservazione, nonché del
complesso dei vincoli legislativi alla destinazione,
all'utilizzo, alla circolazione giuridica e al restauro".
(Public Policy)

VIC-SOR

© Riproduzione riservata