Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DELEGA FISCALE: OK DA COMMISSIONE AL SENATO, MA SLITTA ACCORPAMENTO AGENZIE

Dl Imu, al via esame aula Senato, niente modifica su Tasi. Governo a lavoro 21 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 21 nov - La commissione Finanze del
Senato dà il suo ok al ddl con delega fiscale. In mattinata
è passato un emendamento di Adriano Musi (Pd) che fa
slittare a giugno 2013, nonostante il parere contrario
dell'Esecutivo, l'accorpamento fra l'Agenzia delle entrate e
quella del territorio.

"Il Governo non è stato battuto - dice Mario Baldassari,
presidente della 6° commissione - ha solo espresso parere
contrario e i relatori si sono rimessi alla commissione. Non
ci sarà nessuna conseguenza, il testo che esce dalla
commissione è quello, dopo di che il Governo, in Aula,
deciderà come vuole".

Alla Camera, sempre sulla delega fiscale, il Governo aveva
dovuto fronteggiare una situazione simile, e allora aveva
eliminato l'ipotesi slittamento con un maxiemendamento sul
quale aveva posto la fiducia.

LA CARBON TAX
Un altro emendamento approvato è quello sulla cosiddetta
'carbon tax' (la fiscalità ambientale), presentato dai
relatori Salvatore Sciascia (Pdl) e Giuliano Barbolini (Pd).
Il Governo dovrà introdurre, con un decreto delegato, "nuove
forme di fiscalità", rivedendo "la disciplina delle accise
sui prodotti energetici, anche in funzione del contenuto di
carbonio", seguendo i principi previsti dalla direttiva
europea in corso di esame. (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata