Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Dl Art bonus, ok emendamento relatori su massimo ribasso per appalti Pompei

pompei 26 giugno 2014

ROMA (Public Policy) - Il direttore generale di progetto Grande Pompei potrà utilizzare "in sede di aggiudicazione dei lavori, servizi e forniture affidati dalla stazione appaltante, in luogo del criterio del massimo ribasso, in via facoltativa, del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa o della media".

Lo prevede un emendamento al decreto Cultura e turismo delle relatrici, Maria Coscia e Emma Petitti del Pd, approvato ieri notte dalle commissioni Cultura e Attività produttive della Camera. Con la modifica apportata il direttore generale del Grande progetto Pompei assicura anche "che siano in ogni caso osservate le seguenti disposizioni in materia di affidamento dei contratti relativi a lavori, servizi e forniture: Pubblicazione di un avviso di pre-informazione dei lavori, dei servizi e delle forniture che la stazione appaltante intende affidare; Formazione, entro 30 giorni dalla pubblicazione del citato avviso, sulla base delle richieste pervenute dalle aziende interessate all'assegnazione dei contratti che abbiano i requisiti di qualificazione necessari, di un elenco formato sulla base del criterio della data di ricezione delle domande presentate dalle aziende aventi titolo".

E ancora, tra le altre cose, il direttore generale dovrà assicurarsi che avvenga la "formulazione, da parte della stazione appaltante, degli inviti a presentare offerte di assegnazione dei contratti alle aziende rientranti nel citato elenco, sulla base dell'ordine di iscrizione di ciascuna azienda nel citato elenco".

Tutto sul decreto Art bonus, con gli emendamenti approvati e il lavoro in commissione, in abbonamento. (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata