Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DL BALDUZZI: COMMISSIONE SPECIALE SENATO DISCUTE SU STAMINALI E OPG /FOCUS

ospedale-psichiatrico-giudiziario 04 aprile 2013

ospedale-psichiatrico-giudiziario

(Public Policy) - Roma, 4 apr - Staminali e proproga della
chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari per dare
tempo alle Regioni di organizzare delle "alternative". Di
questo, ovvero dell'ultimo decreto Balduzzi, si è discusso
questa mattina in commissione speciale del Senato, alla
presenza del ministro della Salute Renato Balduzzi.

La discussione riprenderà poi martedì mattina, visto che gli
emendamenti potranno essere presentati entro le 18 di lunedì
8. Il testo, così come modificato della commissione,
arriverà poi in Aula mercoledì mattina.

STAMINALI, M5S: SENTIAMO FAMIGLIE
Per quanto riguarda le staminali, ieri l'Aula di Palazzo
Madama aveva stralciato il comma 1 dell'articolo 2
dell'ultimo dl Balduzzi (del 25 marzo 2013), che rimandava a
un successivo decreto del ministro della Salute la
disciplina per l'utilizzo delle 'terapie avanzate' (come
quelle che fanno ricorso alle staminali).

L'assemblea di Palazzo Madama ha stabilito che è il Parlamento che deve
occuparsene, con una apposita legge. Avendo stralciato il
comma 1, rimangono comunque nel decreto, e quindi al vaglio
della commissione speciale, gli altri due commi
dell'articolo 2, che permettono a chi ha già iniziato delle
cure a base di staminali (è il caso ad esempio, reso noto da
'Le iene' della piccola Sofia e degli altri bambini in cura
con il metodo Stamina) di proseguirle.

Un provvedimento d'urgenza e limitato nel tempo che
Balduzzi e il Governo Monti hanno preso sotto il pressing
dei media e delle famiglie dei malati. Proprio su questi
punti è chiamata a discutere la commissione speciale.
Il senatore del M5s Sergio Puglia annuncia già che i 5
stelle presenteranno un emendamento "per chiedere, pur nei
tempi strettissimi che ha la commissione, di ascoltare le
famiglie dei malati".

OPG, SENATORI CHIEDONO GARANZIE SU PERSONALE
L'altro tema del dl Balduzzi discusso nella commissione
speciale del Senato stamattina, e su cui i senatori si sono
soffermati maggiormente, è la proroga della chiusura degli
ospedali psichiatrici giudiziari. Il decreto Balduzzi del 25
marzo ha disposto di far slittare di un anno, al 1° aprile
2014, la chiusura dei 6 Opg, per dare più tempo alle Regioni
per approntare gli istituti, non più giudiziari ma sanitari,
in cui ospitare gli internati.

"Tutti i partiti - dice
Filippo Bubbico del Pd, uno dei 'saggi' nominati da Giorgio
Napolitano, nonchè presidente della commissione speciale e
relatore del dl Balduzzi in Senato - sottolineano la
necessità di evitare di abbandonare questi soggetti.

Il rinvio (della chiusura degli Opg; Ndr) ci permette di
sottolineare la necessità di garantire una buona presa in
carico al fine di gestire la loro riabilitazione. Certo,
affidare al Servizio sanitario nazionale compiti aggiuntivi
significano nuove risorse".

"Il nostro provvedimento - aggiunge Bubbico - è comunque a
costo zero perché la copertura è stata già garantita dal
primo decreto Balduzzi".

"Il Movimento 5 stelle - dice il senatore Sergio Puglia del
M5s - ha già chiesto lumi, insieme a quasi tutti gli altri
partiti, in merito a dati precisi sui soldi a disposizione e
sul numero del personale necessario per curare le persone
che ora sono in questi ospedali giudiziari. Anche il Pd ha
chiesto lumi su quale formazione dovranno avere le persone
che faranno assistenza, quando questi ospedali passeranno
dall'essere giudiziari all'essere 'sanitari'".

"La Lega - ha raccontato ancora Puglia - ha fatto notare
come le strutture attuali degli Opg siano fatiscenti e
quindi probabilmente serviranno più soldi. Balduzzi ci ha
detto che non si dovranno solo costruire nuove strutture ma
anche ristrutturare quelle vecchie. Il punto su cui
spingiamo però - conclude - è il personale che dovrà essere
formato da professionisti, non da guardie carcerarie come
ora". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata