Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DL ENERGIA, VIA LIBERA DALLA CAMERA

328 mila aziende italiane 30 luglio 2013

DL ENERGIA, CHIUSO VOTO SU EMENDAMENTI, SI PASSA AGLI ODG

(Public Policy) - Roma, 30 lug - Dal 2014
ecobonus anche per gli interventi di adeguamento
antisismico, per la rimozione dell'amianto e per gli
impianti di depurazione delle acque contaminate da arsenico.
Gli ecoincentivi, infatti, dovranno essere stabilizzati
definendo (entro il 31 dicembre 2013) "le misure e gli
incentivi selettivi di carattere strutturale", finalizzati a
favorire la realizzazione di interventi di efficienza
energetica.

E ancora: approvata anche la copertura alternativa
all'aumento dell'Iva (che rimane al 4%) sugli allegati ai
libri scolastici e professionali. Rimangono, invece, gli
aumenti Iva sugli allegati editoriali (al 21%) e sui
prodotti venduti dai distributori automatici (al 10%).

Queste le modifiche più importanti fatte dalla Camera al dl
Efficienza energetica (su ecobonus e bonus casa), che oggi è
stato licenziato con 480 voti. Ora il provvedimento, avendo
subito modifiche, tornerà al Senato (che lo ha già
licenziato il 3 giugno scorso) per essere convertito in
legge. Il provvedimento scade il 3 agosto.

---

LA DISCUSSIONE GENERALE IN AULA

DL ENERGIA, LIBRANDI (SC): IL DECRETO AIUTERÀ IL SETTORE EDILIZIO

(Public Policy) - Roma, 30 lug - Con il dl Efficienza
energetica "metteremo fine a ben due procedure di infrazioni
aperte dall'Unione europea. Il decreto darà respiro a uno
dei settori trainanti del nostro sistema economico: quello
dell'edilizia. I provvedimenti previsti potranno contribuire
ad aiutare questo settore oggi in forte in crisi. Però ci
sarebbero piaciute attenzioni maggiori alla produzione del
made in Italy, ma questo decreto si muove nella giusta
direzione e Scelta civica lo accoglie con favore".

Lo dice in Aula alla Camera il deputato di Scelta civica
Gianfranco Librandi, durante le dichiarazioni di voto al
decreto su ecobonus e bonus casa.

DL ENERGIA, LACQUANITI (SEL): EFFICIENTAMENTO ENERGETICO È OBIETTIVO NON MEZZO

(Public Policy) - Roma, 30 lug - "L'efficientamento
energetico è l'obiettivo e non il mezzo. Siamo stati
chiamati a introdurre una disciplina per ridurre il ritardo
cronico del nostro Paese nei confronti degli interventi di
efficientamento energetico. Ma l'approccio evidenzia la
lettura antiquata nei confronti del sistema ambientale, con
provvedimenti troppo stringenti. Sel non si è accodata
all'ostruzionismo su questo provvedimento e vota a favore
del provvedimento".

Lo dice in Aula alla Camera il deputato Sel Luigi
Lacquaniti durante le dichiarazioni di voto al dl Efficienza
energetica, su ecobonus e bonus casa. E aggiunge: "Con
questo provvedimento poniamo fine alla procedura
d'infrazione aperta nei confronti dell'Italia dalla
commissione Ue e con le modifiche della Camera si è
sensibilmente modificato il testo arrivato dal Senato".

DL ENERGIA, FINITI ODG. AL VIA DICHIARAZIONI DI VOTO ALLA CAMERA

(Public Policy) - Roma, 30 lug - In Aula alla Camera, dove è
in esame il dl Efficienza energetica (su ecobonus e bonus
casa), è terminata la votazione sugli ordini del giorno. Ora
iniziano le dichiarazioni di voto dei vari Gruppi.

Il provvedimento, avendo subito modifiche alla Camera,
dovrà tornare al Senato in terza lettura. Scade il prossimo
3 agosto.

DL ENERGIA, GIROTTO (M5S): STABILIZZARE ECOBONUS FINO A 2020

(Public Policy) - Roma, 30 lug - "Stabilizzare gli ecobonus
fino al 2020 per la realizzazione degli interventi di
efficientamento energetico degli edifici, anche con un
progressivo decalage della detrazione, genererebbe
sicuramente enormi benefici in sostegno della crescita
economica e dello sviluppo sostenibile".

Questo il commento del senatore 5 stelle Gianni Girotto, in
merito agli ecobonus previsti dal dl Efficienza energetica
in esame in Aula alla Camera.

"L'approvazione alla Camera - si legge in una nota - di un
provvedimento che rinvia la proroga della stabilità
dell'ecobonus ad altre norme attuative da emanare entro
l'anno è un piccolo risultato ma non è sufficiente per
generare gli effetti economici e ambientali che una norma
con regole certe nel lungo periodo potrebbe sortire".

Per questo, la commissione Industria del Senato si
impegnerà - continua Girotto - "affinché non venga sciupata
un'altra occasione rinviando il problema della decisione a
successive discussioni, ma viceversa riproponendo nuovamente
di stabilizzare l'ecobonus fino al 2020. Questa infatti è la
posizione condivisa da tutti i settori produttivi, dai
sindacati, dalle banche e dai consumatori che chiedono alla
politica di avere maggiori certezze per la realizzazione
degli interventi".

Il decreto su ecobonus e bonus casa, già approvato lo
scorso 3 luglio dall'Assemblea di Palazzo Madama, è in esame
alla Camera e entro questa sera verrà licenziato con nuove
modifiche. Il provvedimento tornerà al Senato per l'esame in
terza lettura.

DL ENERGIA, ODG: STABILIZZARE GLI ECOBONUS DOPO PAUSA ESTIVA

(Public Policy) - Roma, 30 lug - Stabilizzare gli ecobonus
dopo la pausa estiva. Questa la richiesta contenuta
nell'ordine del giorno a prima firma del presidente della
commissione Ambiente Ermete Realacci (Pd), che ha ricevuto
il parere favorevole del Governo durante la seduta di oggi
pomeriggio in Aula alla Camera, dove è in esame il dl
Efficienza energetica (su ecobonus e bonus casa).

Il testo impegna il Governo a prendere iniziative per
garantire l'estensione dell'ecobonus "agli interventi di
consolidamento antisismico del patrimonio edilizio
esistente, compresi gli interi edifici, rendendo
obbligatoria la certificazione antisismica degli edifici
pubblici e privati e i relativi controlli strutturali
periodici". E "ad assumere ogni iniziativa utile, compresa
una revisione dei vincoli del Patto di Stabilità, per
consentire agli Enti locali che abbiano risorse da
investire, di realizzare interventi di manutenzione e messa
in sicurezza del territorio, di riduzione del rischio
idrogeologico, di efficientamento energetico degli edifici e
di messa in sicurezza antisismica degli edifici pubblici, a
partire dalle scuole e dagli ospedali".

L'ordine del giorno è stato sottoscritto anche da Pdl, Lega
Nord, Sel e M5s.

DL ENERGIA, SEL ABBANDONA AULA PER PROTESTA CONTRO BUONANNO (LEGA)

(Public Policy) - Roma, 30 lug - I deputati di Sinistra
ecologia e libertà hanno abbandonato l'Aula di Montecitorio
in segno di protesta per le parole del deputato della Lega
Nord Gianluca Buonanno, che in precedenza ha accusato il
partito di Nichi Vendola di rappresentare la "lobby dei
sodomiti".

DL ENERGIA, AULA RIPRENDE ALLE 15 PER VOTARE SU ULTIMI CINQUE ARTICOLI

(Public Policy) - Roma, 30 lug - I lavori dell'Aula di
Montecitorio riprenderanno alle 15, per concludere le
votazioni al dl Efficienza energetica (su ecobonus e bonus
casa).

Al momento, l'Assemblea ha votato gli emendamenti
presentati fino all'articolo 16 del provvedimento. Mancano
le modifiche agli ultimi cinque.

DL ENERGIA, MISE DOVRÀ PUBBLICIZZARE BANCA DATI DEGLI ECOBONUS

(Public Policy) - Roma, 30 lug - Il ministro dello Sviluppo
economico, utilizzando le competenze istituzionali dell'Enea
(Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo
sviluppo economico sostenibile), "individua con un decreto,
le modalità di gestione della banca dati degli incentivi in
materia di efficienza energetica e di produzione di energia
da fonti rinnovabili". Il Mise dovrà anche individuare
idonee forme di pubblicità di tali informazioni.
Lo stabilisce un emendamento 5 stelle presentato al dl
Efficienza energetica (su ecobonus e bonus casa) e approvato
dall'Assemblea di Montecitorio.

Il provvedimento prevede che sia l'Enea a occuparsi
dell'elaborazione delle richieste avanzate per ricevere
ecobonus e il bonus casa per gli interventi di
efficientamento energetico.

DL ENERGIA, SÌ A STABILIZZAZIONE ECOBONUS DAL 2014

(Public Policy) - Roma, 30 lug - L'Aula della Camera ha
approvato l'emendamento 15.301, presentato al dl Efficienza
energetica (dalla Lega Nord), che prevede la stabilizzazione
degli incentivi fiscali - ecobonus e bonus casa - dal 2014.
Con l'emendamento entro il 31 dicembre 2013 dovranno essere
definite le "misure e gli incentivi selettivi di carattere
strutturale", finalizzati a favorire la realizzazione di
interventi per l'efficienza energetica.

DL ENERGIA, GOVERNO: 48 MLN PER IL 2013 PER RIFINANZIARE CIG IN DEROGA

(Public Policy) - Roma, 29 lug - L'autorizzazione di spesa
del Fondo sociale per la formazione e l'occupazione (del
2008) è incrementata di 48 milioni di euro per il 2013 (e
non di 47,8 milioni come previsto in un primo momento) per
il rifinanziamento della Cassa integrazione in deroga

Lo stabilisce un emendamento del Governo presentato in Aula
alla Camera al dl Efficienza energetica (su ecobonus e bonus
casa), in discussione nell'Aula di Montecitorio.
Il testo originario - non modificato dall'emendamento -
prevede anche l'autorizzazione di spesa per il 2014 (sempre
per rifinanziare la Cig in deroga) di 121,5 milioni di euro.

DL ENERGIA, OK A 5 EMENDAMENTI: DA SISTEMI CLIMATIZZAZIONE A MISURE INTERVENTI

(Public Policy) - Roma, 29 lug - Sono esclusi dalle
detrazioni fiscali gli "edifici il cui utilizzo standard non
prevede l'installazione e l'impiego di sistemi tecnici di
climatizzazione"; inoltre definire le misure e gli incentivi
selettivi di carattere strutturale per gli interventi di
efficienza energetica entro il 31 dicembre 2013.

Queste le modifiche più significative decise dal comitato
dei 18 delle commissioni Finanze e Attività produttive della
Camera, che oggi ha approvato cinque emendamenti (su 162) presentati
in Aula al dl Efficienza energetica, su ecobonus e bonus
casa.

Le modifiche introdotte sono quelle previste dagli
emendamenti 3.54, 3.53, 6.58, 12.54, 15.301. Le proposte
emendative portano la firma del Movimento 5 stelle e Lega
Nord.

DL ENERGIA, RIPRENDONO NELL'AULA DELLA CAMERA I LAVORI

(Public Policy) - Roma, 29 lug - Sono ricominciati i lavori
dell'Aula a Montecitorio sul dl Efficienza energetica (su
ecobonus e bonus casa) dopo la sospensione di 30 minuti
richiesta dal deputato Fabrizio Abrignani (Pdl) a nome del
Comitato dei Nove per completare l'esame degli emendamenti.

DL ENERGIA, COMITATO 18: OK A 5 EMENDAMENTI. BARETTA: MA NESSUN ONERE DI SPESA

(Public Policy) - Roma, 29 lug - Il comitato dei 18 delle
commissioni Finanze e Attività produttive della Camera ha
dichiarato ammissibili cinque emendamenti al dl Efficienza
energetica. "Ma per questi non ci sarà nessun onere di spesa
aggiuntivo".

Risponde così a Public Policy il sottosegretario
all'Economia Pier Paolo Baretta, al termine della riunione
del comitato chiamato a esaminare i 162 emendamenti
presentati in Aula alla Camera al decreto su ecobonus e
bonus casa.

Dal Movimento 5 stelle, che ha presentato la maggior parte
degli emendamenti in Aula, fanno sapere che ritireranno solo
una parte delle modifiche. Tra quelli su cui verrà chiesto
il voto dell'Assemblea, gli emendamenti che prolungano
l'ecobonus del 65% fino a dicembre 2014.

DL ENERGIA, PROLUNGARE ECOBONUS DEL 65% FINO AL 31 DICEMBRE 2014

(Public Policy) - Roma, 29 lug - La detrazione fiscale del
65% sulle spese sostenute per interventi di efficienza
energetica degli edifici sia prolungata fino al 31 dicembre
2014 e non a fine dicembre di quest'anno.

Lo chiedono alcuni emendamenti a firma Sel, M5s, Lega e Pdl
presentati in Aula al dl Efficienza energetica (su ecobonus
e bonus casa), ora in discussione nella riunione del
comitato dei 18 delle commissioni congiunte Finanze e
Attività produttive della Camera.

DL ENERGIA, LEGA: NO ECOBONUS A EDIFICI ABUSIVI O CHE NON HANNO PAGATO L'IMU

(Public Policy) - Roma, 29 lug - La detrazione fiscale del
65% per gli interventi di efficienza energetica non si
applichi agli immobili abusivi e a quelli che non hanno
pagato l'Imu.

Lo chiedono con un emendamento presentato in Aula al dl
Efficienza energetica (su ecobonus e bonus casa) i deputati
della Lega Nord Filippo Busin e Stefano Allasia. I 162
emendamenti presentati oggi sono ora al vaglio del comitato
dei 18 delle commissioni Finanze e Attività produttive della
Camera.

DL ENERGIA, SEL: ELIMINARE TERMINE ECOBONUS PER INTERVENTI NEI CONDOMINI

(Public Policy) - Roma, 29 lug - Eliminare il termine entro
cui si applica l'ecobonus del 65% (ora previsto per il 31
dicembre prossimo) per gli interventi di efficienza
energetica relativi a parti comuni degli edifici
condominiali o "che interessino tutte le unità immobiliari
di cui si compone il singolo condominio".

Lo chiede con un emendamento presentato in Aula al dl
Efficienza energetica (su ecobonus e bonus casa) il gruppo
Sel delle commissioni Finanze e Attività produttive di
Montecitorio.

Gli emendamenti presentati oggi in Aula alla Camera sono
162 e ora sono al vaglio del comitato dei 18 che
deciderà sulla loro ammissibilità.
Presenti alla riunione i sottosegretari all'Economia Pier
Paolo Baretta e allo Sviluppo economico Simona Vicari.

DL ENERGIA, STOP LAVORI AULA FINO ALLE 16,15. AL VIA COMITATO DEI NOVE

(Public Policy) - Roma, 29 lug - L'Aula della Camera
riprenderà i lavori sul dl Efficienza energetica alle 16,15.
Nel frattempo si riunirà il comitato dei 18 (delle
commissioni Finanze e Attività produttive della Camera)
chiamato a esaminare i 162 emendamenti presentati al decreto
su ecobonus e bonus casa

La richiesta di interrompere per due ore i lavori
dell'Assemblea è arrivata dal relatore del provvedimento
Gianluca Benamati (Pd), che durante la discussione generale
ha chiesto di sospendere i lavori.

DL ENERGIA, VICARI: SCONGIURATO AUMENTO IVA SENZA NESSUN AUMENTO DI TASSE

(Public Policy) - Roma, 29 lug - "Il Governo è convinto che
l'efficienza energetica sia un'opportunità per il nostro
Paese. Si è cercato di affrontare ogni questione che è stata
posta e per onestà di informazione è giusto ricordare che
anche il Senato ha affrontato le questioni legate agli
interventi antisismici. Sempre al Senato si era fissato
l'impegno per scongiurare l'aumento dell'Iva sugli allegati
dei libri scolastici, impegno mantenuto alla Camera. L'unica
difficoltà sulle coperture è stata quello di individuare
l'esatta quantità economica per la copertura alternativa.
Quindi nessuno aumento di accise sulla benzina e nessun
aumento delle tasse".

Lo dice il sottosegretario allo Sviluppo economico Simona
Vicari, durante la discussione generale in Aula alla Camera
sul dl Efficienza energetica (su ecobonus e bonus casa).
"Le tipologie delle coperture trovate - aggiunge Vicari -
mostrano la volontà di rendere strutturali i cambiamenti
introdotti con il provvedimento. Sono state valutate le
perplessità del Parlamento in tema di copertura.

La ricerca del Governo è stata un esercizio complesso. Valuteremo anche
le proposte che sono state presentate in Aula, ma chiediamo
anche uno sforzo per chiudere entro oggi il provvedimento
che scade il 3 agosto".

DL ENERGIA, 162 EMENDAMENTI PRESENTATI IN AULA ALLA CAMERA

(Public Policy) - Roma, 29 lug - Sono 162 gli emendamenti
presentati in Aula al dl Efficienza Energetica, su ecobonus
e bonus casa. Il provvedimento è approdato oggi in Aula alla
Camera per iniziare la discussione generale.

Il voto potrebbe arrivare oggi in serata, visto che il
provvedimento ha subito modifiche alla Camera e dovrà quindi
tornare al Senato (che l'ha già licenziato il 3 luglio) per
l'approvazione finale entro il 3 agosto (data di scadenza
del decreto).

Alle 14,30 si riunisce il comitato dei 18 delle commissioni
Finanze e Attività produttive di Montecitorio, chiamato a
esaminare le proposte emendative presentate all'Assemblea.

DL ENERGIA, FREGOLENT (PD): SERVE DDL PER RIDURRE TEMPI RESTITUZIONE ECOBONUS

(Public Policy) - Roma, 29 lug - "L'auspicio è che questa
materia sia oggetto di un disegno di legge molto più ampio,
dove vengano ridotti i tempi per il ritorno economico di chi
applica interventi di efficienza energetica".
Lo dice in Aula alla Camera Silvia Fregolent (Pd), uno dei
due relatori del dl Efficienza energetica (su ecobonus e
bonus casa) che inizia oggi la discussione generale a
Montecitorio.

DL ENERGIA, BENAMATI (PD): RESTANO PUNTI APERTI SU COPERTURE E SISTEMA IDRICO

(Public Policy) - Roma, 29 lug - "Quello del Governo è stato
un lavoro di armonizzazione di un complesso di interventi
per l'efficienza energetica, inglobando anche gli interventi
di ristrutturazione antisismica e bonifica dell'amianto. Non
possiamo nascondere che alcuni punti restano aperti: il
primo riguarda il riordino dell'efficientamento del sistema
idrico e per quanto riguarda le coperture resta un capitolo
aperto, quello l'aumento Iva (dal 4 al 10%; Ndr) sui
prodotti venduti dai distributori automatici".

Lo dice in Aula alla Camera Gianluca Benamati (Pd), uno dei
due relatori del dl Efficienza energetica (su ecobonus e
bonus casa) che inizia oggi la discussione generale a
Montecitorio.

---

LE MODIFICHE DELLE COMMISSIONI DELLA CAMERA

ECOBONUS PER INTERVENTI ANTISISMICI
L'emendamento sull'antismica prevede l'estensione delle
detrazioni fino alla fine del 2013, con l'obiettivo della
stabilizzazione degli sgravi del 65% per la messa in
sicurezza delle costruzioni adibite ad abitazioni principali
e dei capannoni industriali nelle zone sismiche ad alta
pericolosità (zone 1 e 2 secondo la classificazione della
Protezione civile).

Le detrazioni del 65% delle spese per l'adeguamento
preventivo - quindi non ricostruttivo dopo un terremoto -
saranno spalmate in dieci anni, così come avviene per le
detrazioni per l'efficienza energetica.

DEPURAZIONE DELLE ACQUE
Con un altro emendamento approvato, gli incentivi
all'efficienza riguarderanno anche "l'installazione di
impianti di depurazione delle acque da contaminazione di
arsenico di tipo domestico, produttivo e agricolo nei Comuni
dove è stato rilevato il superamento del limite massimo di
tolleranza stabilito", ovvero "dove i sindaci sono stati
costretti ad adottare misure di precauzione o di divieto
all'uso di acqua per i diversi impieghi".

BONUS PER SCHERMATURE SOLARI E RIMOZIONE AMIANTO
Un terzo emendamento, infine, proposto dai due relatori
Gianluca Benamati e Silvia Fregolent, estende invece i bonus
"alle schermature solari, alla micro-cogenerazione e la
micro-trigenerazione per il miglioramento dell'efficienza
energetica, nonché interventi per promuovere
l'efficientamento idrico e per la sostituzione delle
coperture di amianto negli edifici".
La detrazioni di imposta previste per i lavori di
efficientamento energetico (65%) e di ristrutturazione
edilizia (55%), dal 2014 saranno anche a beneficio dei
lavori di rimozione dell'amianto dagli edifici.

REBUS COPERTURE
L'altra novità riguarda la copertura approvata dalle
commissione che eviterà l'aumento dal 4 al 21% dell'Iva
sugli allegati ai libri scolastici e ai dizionari: i soldi
verranno prelevati dal Fondo istituito nella scorsa legge di
Stabilità per le detrazioni Irap ai professionisti, un Fondo
per il quale non è mai stato approvato il regolamento
attuativo e le cui risorse non sono state quindi mai
impegnate.

Rimangono, invece, gli altri due aumenti Iva (contestati da
tutti i Gruppi politici): nel decreto è previsto l'aumento
al 21% dell'Iva sugli allegati ai prodotti editoriali
(articolo 19), ma anche del 10% su alimenti e bevande dei
distributori automatici (articolo 20).

(Public Policy)

SOR

 

© Riproduzione riservata