Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DL FARE 2, BOZZA: ENTRO MARZO 2014 CHIUSE POMPE DI BENZINA NON IN REGOLA

Manovra, centro studi Camera: difficile gettito da aumenti benzina 13 settembre 2013

IL DL FARE 2 PUNTA SULLE POMPE

foto La Presse

(Public Policy) - Roma, 12 set - Chiusura senza alcuna
deroga, entro il 31 marzo 2014, di tutte le pompe di benzina
che non abbiano i requisiti minimi di sicurezza e non
rispettino le distanze regolamentari dagli incroci. È quanto
prevede l'articolo 4 dell'ultima bozza del dl Fare 2,
elaborata l'11 settembre dal ministero dello Sviluppo
economico, che Public Policy è in grado di anticipare.

Dovrà essere il titolare della pompa di benzina, si legge
nella bozza, a dichiarare se il proprio impianto sia a norma
o meno. Lo Stato poi provvederà a misure di verifica e
sanzionatorie se gli impianti risultino incompatibili e non
siano stati dichiarati come tali.

La bozza del dl Fare 2 prevede però la possibilità di
"indennizzi per la perdita dell'attività" chiusa, per cui
verrà utilizzato il Fondo per la razionalizzazione della
rete di distribuzione dei carburanti.

DL FARE 2, BOZZA: CONTRIBUTO DA OGNI POMPA DI BENZINA PER FONDO RETE

(Public Policy) - Roma, 12 set - Ogni titolare di pompe di
benzina dovrà versare un contributo, proporzionale ai litri
di carburante venduti ogni anno, al Fondo per la
razionalizzazione della rete di distribuzione dei
carburanti
. Lo stabilisce l'ultima bozza del dl Fare 2,
elaborata dal ministero dello Sviluppo economico. (Public
Policy)

VIC

© Riproduzione riservata