Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Dl Imu, Ires 2013 al 36% per banche e assicurazioni. Acconto al 128%

banche 29 novembre 2013

ROMA - (Public Policy) -  Per l'anno di imposta 2013, l'Ires per enti creditizi e finanziari, Banca d'Italia e società o enti che esercitano attività assicurativa, aumenta dal 27,5% al 36%. Gli stessi soggetti, inoltre, per lo stesso periodo, sono chiamati a versare un acconto Ires del 128,5%. Si tratta della copertura dell'abolizione (parziale) della seconda rata Imu. Lo si legge nel testo del decreto uscito mercoledì da Palazzo Chigi, di cui Public Policy è in possesso.

Lo stesso decreto stabilisce che dal 2013 sia fissata al 16 dicembre la scadenza per il versamento dell'acconto delle imposte sostitutive che deve essere pari al 100% dell'ammontare complessivo dei versamenti dovuti nei primi undici mesi dello stesso anno. "Per il periodo d'imposta in corso - si legge nel decreto - al 31 dicembre 2013, la misura dell'acconto dell'imposta sul reddito delle società per gli enti creditizi e finanziari, per la Banca d'Italia e per le società e gli enti che esercitano attività assicurativa è aumentata al 128,5 per cento". Inoltre, si legge che per gli stessi soggetti "l'aliquota di cui all'articolo 77 del testo unico delle imposte sui redditi è applicata con una addizionale di 8,5 punti percentuali". "I soggetti che hanno esercitato l'opzione per la tassazione di gruppo - si legge ancora - e i soggetti che hanno esercitato, in qualità di partecipati, l'opzione per la trasparenza fiscale, assoggettano autonomamente il proprio reddito imponibile all'addizionale prevista e provvedono al relativo versamento; i soggetti che hanno esercitato, in qualità di partecipanti, l'opzione per la trasparenza fiscale assoggettano il proprio reddito imponibile all'addizionale prevista senza tener conto del reddito imputato dalla società partecipata".

"La seconda o unica rata di acconto dell'imposta sul reddito delle società dovuta per il periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2013 - dice ancora il testo - determinata in misura corrispondente alla differenza fra l'acconto complessivamente dovuto e l'importo dell'eventuale prima rata di acconto, è versata entro il 10 dicembre 2013 ovvero, per i soggetti il cui periodo d'imposta non coincide con l'anno solare, entro il decimo giorno del dodicesimo mese dello stesso periodo d'imposta". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata