Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DL IMU, VIA LIBERA DALLE COMMISSIONI DELLA CAMERA

stabilita', verso ok commissione. Voto su pacchetto governo-relatore 09 ottobre 2013

DL IMU, LA MATTINA DOPO

(Public Policy) Roma, 9 ott - Slitta a domani l'approdo in Aula a Montecitorio del dl Imu. Lo conferma il relatore del Pdl, Rocco Palese. Le commissioni Bilancio e Finanze hanno comunque dato oggi il via libera al decreto. Domani il dl arriverà in Aula per la discussione generale e poi da lunedì inizierà il voto in Aula.

I DUE EMENDAMENTI RITIRATI SUI DEBITI DI CAMPANIA E PIEMONTE
I relatori al dl Imu hanno presentato nella notte e poi ritirato nella seduta di oggi delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera due emendamenti che riguardano i debiti di Campania e Piemonte legati al sistema dei trasporti. Durante la discussione nelle commissioni, si apprende, la maggioranza e il governo hanno convenuto di rimandare le modifiche proposte in sede di legge di stabilità.

Il primo emendamento, in particolare, riguardava il sistema di trasporti della Regione Campania e interveniva sulla funzione del Commissario ad acta, nominato dal dl Crescita di Monti, per "consentire l'efficace realizzazione del processo di separazione tra l'esercizio del trasporto ferroviario regionale e la proprietà, gestione e manutenzione della rete".

In particolare prevedeva che il Commissario "adotta i provvedimenti più idonei in tema di rimodulazione dei servizi, di applicazione di misure di efficientamento coerenti con costi standard individuati sulla base del mercato, omogenei a livello nazionale, che consentano il confronto con le pratiche gestionali migliori (benchmarking) e di fissazione delle tariffe aziendali che tengano conto della tariffa media applicata a livello nazionale per passeggero/Km, nonché di definizione della dotazione di personale, compatibile con il perseguimento dell'obiettivo dell'equilibrio economico".

In più disponeva che "per la celere realizzazione delle attività" potesse costituire "una struttura di supporto". (Public Policy) VIC

COSA È SUCCESSO OGGI
Dopo una seduta notturna terminata all'una di notte, le commissioni Bilancio e Finanze della Camera hanno sconvocato la riunione prevista stamattina sul dl Imu (prevista per le 9) e si sono riaggiornati alle 14. Il dibattito nelle commissioni ieri sera è iniziato alle 22,20 con l'esame degli emendamenti agli articoli dal 6 al 15.

Oggi quindi dalle 14 sono stati votati gli emendamenti ai primi due articoli, sull'abolizione della prima rata Imu. Mentre il Pd ieri li ha ritirati tutti, Scelta civica, nonostante l'invito del Governo, ha ribadito anche durante la seduta di questa notte l'intenzione di lasciarli in piedi, accantonarli e quindi votarli nella seduta di oggi.

Il termine per la presentazione dei subemendamenti era stato fissato alle 10. Questa notte in commissione Enrico Zanetti, capogruppo di Scelta civica in commissione Finanze, ha ribadito che, "poiché il Governo non ha fornito alcuna rassicurazione in ordine al fatto che le coperture necessarie ad abrogare la seconda rata dell'Imu non saranno costituite da aumenti di altre tasse, come acconti o accise", Scelta civica non ha intenzione di ritirare il proprio emendamento all'articolo 1 (l'1.15) in cui si sostituisce alla totale abrogazione della prima rata Imu, il raddoppio delle detrazioni mettendo "di fatto in sicurezza l'abrogazione anche della seconda rata per circa il 70% dei proprietari". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata