Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Dl Irpef, Ncd: bonus a monoreddito con figli a carico fino a 50mila euro

famiglia 15 maggio 2014

ROMA (Public Policy) - Un bonus Irpef di 80 euro progressivo a rialzo per i lavoratori dipendenti che hanno redditi anche fino a 50mila euro annui ma sono monoreddito con coniuge e figli a carico. Questa la proposta di introduzione del quoziente familiare fatta da Ncd con un emendamento presentato da tutto il gruppo al dl Irpef nelle commissioni Finanze e Bilancio al Senato.

L'emendamento, che Public Policy ha potuto visionare, prevede, oltre ai bonus Irpef stabiliti dal decreto, un bonus di 640 euro annui (80 euro al mese) anche per chi ha un reddito di lavoro dipendente complessivo tra 24mila e 31mila euro, monoreddito con coniuge e almeno due figli a carico e per chi ha un reddito tra 24mila e 50mila euro monoreddito con coniuge e con almeno quattro figli a carico.

Nella proposta di modifica viene poi previsto un bonus più alto, di 649 euro (81,12 euro al mese), in favore di chi ha un reddito annuo da lavoro dipendente tra 24mila e 40mila euro annui ed è monoreddito con tre figli a carico. L'emendamento stabilisce anche che a queste categorie il bonus Irpef si applica per intero.

Per la copertura, Ncd individua un maggiore contributo chiesto alle Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano che dovrebbero versare alle casse dello Stato 600 milioni quest'anno invece dei 500 stabiliti dal decreto, 765 milioni nel 2015 e 750 milioni di euro nel biennio 2016-2017. (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata