Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Dl Istruzione, il dimissionario Galan: Un'alternativa c'era

dl istruzione, il dimissionario galan: un'alternativa c'era 25 ottobre 2013

dl istruzione, il dimissionario galan: un'alternativa c'era

(Public Policy) - Roma, 25 ott - Il presidente della commissione Cultura Giancarlo Galan si è dimesso da relatore del dl Istruzione. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, la bocciatura da parte del Governo del suo emendamento all'articolo 25 attraverso cui si sostituiva la copertura al decreto istruzione attraverso l'aumento sulle accise della benzina con il pagamento dell'Iva sulla posta massiva da parte delle Poste Italiane. Contattato da Public Policy, il presidente rivendica: "Mi sono dimesso per una questione di coerenza. Non lo condivido il provvedimento. In particolare - puntualizza - non condivido che si debbano inserire nuovi tributi".

"L'alternativa c'era. Ed era quella di far pagare l'Iva alle Poste sulla corrispondenza massiva. Sarebbe stata una soluzione per sanare la questione delle prescrizioni europee e in linea con l'Antitrust". (Public Policy)

SAF

© Riproduzione riservata