Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

DL PA, LE NOVITÀ DA INTRODURRE NEL DECRETO SECONDO PAGLIARI

01 ottobre 2013

DL PA, LE NOVITÀ DA INTRODURRE NEL DECRETO SECONDO PAGLIARI-

La commissione Affari costituzionali al Senato
ha licenziato il dl Pubblica amministrazione, approvando 94 emendamenti.
Si attende ancora il parere della commissione Bilancio, che si riunirà
domani pomeriggio alle 15, quando il provvedimento è atteso in Aula.
Il relatore Giorgio Pagliari (Pd) ha espresso soddisfazione
spiegando come gli emendamenti sui precari diano alle misure
maggiore "equilibrio ed equità". Tra le modifiche concordate
anche quelle su Ilva, Sistri, Civit ed auto blu.

(Public Policy) - Roma, 1 ott - La Civit che diventa Anac;
gestione dei beni sequestrati dalla magistratura affidata al
commissario straordinario; modifiche al Sistri; e
"puntualizzazione" sulla parte relativa all'Agenzie per la
coesione territoriale.

Queste le principali novità che verranno introdotte nel
decreto Pa secondo il relatore Giorgio Pagliari (Pd), che a
margine della seduta di oggi ha elencato le modifiche che
hanno ottenuto il parere positivo del Governo e che con la
votazione di questa sera potrebbero essere inserite.

"Siamo arrivati - ha spiegato Pagliari - a una griglia di
emendamenti condivisi, un numero contenuto da votare. Anche
se probabilmente ci saranno molti ritiri".

Tra le novità - come anticipato da Public Policy - la Civit
(Commissione indipendente per la valutazione, la trasparenza
e l'integrità delle Pa
) "sarà trasformata - ha detto
Pagliari - in un'Agenzia (Anac; Ndr), alla quale rimarranno
tutti i compiti assegnati alla Civit. L'unica modifica è che
non ci sarà lo scorporo (come precedentemente previsto dal
decreto; Ndr)". Con l'emendamento - a firma dello stesso
relatore - "l'Agenzia verrà rafforzata dal punto di vista
istituzionale
e dal punto di vista del personale".

Per quanto riguarda l'Agenzia per la coesione territoriale
(istituita con l'articolo 10) - ha spiegato Pagliari - "sono
state introdotte solo alcune puntualizzazioni ma che non
snaturano le norme del decreto".

Inoltre, con un emendamento a firma dello stesso relatore
viene modificata la normativa su Sistri: "Saranno esclusi -
ha precisato lo stesso Pagliari - dall'iscrizione i professionisti
e viene introdotta una moratoria di 90 giorni per le sanzioni".

All'articolo 12, invece, in merito allo smaltimento dei
rifiuti dell'Ilva "la norma viene approvata con alcune
puntualizzazioni
, ma su alcuni aspetti la discussione deve
essere conclusa oggi". E ancora: sempre sul caso Ilva - ha
continuato il relatore - "sono stati accettati emendamenti
che chiariscono i compiti del commissario nel caso di
sequestro dei beni" da parte della magistratura. Quindi,
viene prevista la possibilità - per il commissario
straordinario - di usufruire dei beni sequestrati per
mandare avanti l'attività dell'azienda commissariata.

Altre modifiche verranno introdotte con due emendamenti del relatore,
ma che riassumono altri presentati dalla senatrice Laura Puppato
(Pd) e dai senatori del Movimento 5 stelle.

"Per le auto blu - ha concluso Pagliari - si potranno
spendere dall'80 (previsto ora dal decreto) al 60% delle
risorse spese per le auto di servizio nel 2012". Stessa cosa
per le consulenze: "Si passa da 90 a 70%". (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata