Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Dl proroga commissari, M5s: stabilizza l'emergenza, non va bene

acqua 03 giugno 2014

ROMA (Public Policy) - "Il provvedimento contiene misure di 'stabilizzazione dell'emergenza', che fanno sì che, tra decreti ed ordinanze a cui di volta in volta si rinvia, interi settori siano affidati ormai da anni al Governo, al di fuori di ogni controllo parlamentare. Il potere di ordinanza, insieme all'abuso della decretazione d'urgenza, della delega legislativa e della questione di fiducia, è divenuto il grimaldello attraverso cui l'esecutivo può forzare la stabilità della forma di governo, nonché un caso esemplare del conflitto fra esercizio della sovranità e rispetto della fonte suprema, che quella sovranità fonda e limita".

È quanto si legge sul profilo Facebook del senatore M5s Gianluca Castaldi. "La gestione delle emergenze - aggiunge - porta ormai nel nostro sistema all'adozione di regimi commissariali derogatori anche per situazioni di pericolo determinate sostanzialmente da inefficienze, ritardi e imprevidenza degli ordinari apparati amministrativi, permettendo così all'emergenza di operare anche nell'ambito specifico degli apparati ordinari, come è il caso di alcune situazioni sulle quali il decreto interviene".

"Occorre, inoltre, segnalare che il provvedimento reca un'ulteriore deroga al divieto di proroga o rinnovo delle gestioni commissariali disposto dall'articolo 3, comma 2, del decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59, recante misure volte al riordino della protezione civile, in base al quale 'le gestioni commissariali che operano, ai sensi della legge 24 febbraio 1992, n. 225, e successive modificazioni, alla data di entrata in vigore del presente decreto, non sono suscettibili di proroga o rinnovo, se non una sola volta e comunque non oltre il 31 dicembre 2012'".

Castaldi conclude: "Siamo in continuità con l'odg presentato dai componenti delle commissioni 8° e 13° del M5s (ovviamente bocciato) in occasione dell'esame del decreto-legge n. 43 del 2013, con cui si impegnava il Governo ad evitare il sistematico e reiterato ricorso a proroghe e deroghe e a garantire il rispetto del divieto previsto all'articolo 3, comma 2, del decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59".

DI COSA STIAMO PARLANDO Il decreto legge che proroga le gestioni commissariali della Galleria Pavoncelli, per il completamento della viabilità Lioni Grottaminarda e per la gestione degli impianti di collettamento e depurazione nella regione Campania ha iniziato il suo iter nelle commissioni Lavori pubblici e Ambiente al Senato il 27 maggio. I relatori sono Daniele Borioli del Pd e Giampiero Dalla Zuanna (Sc).

Il dl è stato emanato dal Consiglio dei ministri del 31 marzo ma è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale solo il 12 maggio, giorno in cui poi é stato trasmesso direttamente a Palazzo Madama. (Public Policy)

GAV-VIC

© Riproduzione riservata