Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il dlgs Tabacchi verrà (ri)modificato a Palazzo Chigi

tabacco 30 novembre 2015

ROMA (Public Policy) - Dovrebbe essere modificato, nel secondo passaggio a Palazzo Chigi, l'articolo 24 del dlgs Tabacchi, attualmente all'esame del Parlamento.

L'articolo 24, comma 4 attualmente prevede l'obbligo di sottoporre i distributori automatici di tabacco, sigarette ed e-cig a controlli e verifiche dell'Agenzia delle dogane non solo periodicamente ma anche all'atto di installazione.

Il testo cambierà, per stessa volontà del governo, prevedendo la sola "possibilità" di controlli ex ante, ovvero all'atto dell'installazione, e lasciando invece l'obbligatorietà di quelli periodici. A chiedere la modifica è ad esempio la commissione Bilancio di Montecitorio. Ma a sottolineare la necessità di questo ritocco, è stato anche lo stesso esecutivo.

Il sottosegretario Paola De Micheli, ad esempio, durante l'esame del dlgs nella stessa V commissione della Camera sottolineato "la scarsa efficacia dei controlli preventivi sui distributori automatici" e detto che "come rimarcato dall'Agenzia delle dogane, qualora essi fossero resi obbligatori potrebbero comportare la necessità di distogliere significative risorse destinate a inderogabili compiti d'istituto".

De Micheli ha anche sottolineato che "è stato riscontrato che le manomissioni avvengono successivamente all'installazione degli apparecchi e che difficilmente si potranno riscontrare violazioni, atteso che l'intervento dell'Agenzia avverrebbe su richiesta dell'operatore". (Public Policy) VIC

© Riproduzione riservata