Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il dm sul latte firmato da Martina e Calenda

latte 12 dicembre 2016

ROMA (Public Policy) - Obbligo di etichettatura per latte e prodotti lattiero-caseari.

È quanto prevede il dm sull'indicazione dell'origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattiero-caseari, firmato venerdì dal ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, e dal ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda.

Il dm attua il regolamento Ue n.1169/2011 sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori. Il decreto disciplina l'obbligo di indicazione dell'origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattiero-caseari.

Nelle categorie: latte sia vaccino che bufalino, oltre che ovicaprino, d'asina e di altra origine animale, nonché i prodotti lattiero-caseari preimballati, secondo quanto stabilito dall'articolo 2 del regolamento Ue 1169/2011 sulle informazioni degli alimenti ai consumatori.

È prevista l'esenzione dall'obbligo per i prodotti di Denominazione di origine protette (Dop) e di Indicazioni geografiche protette (Igp) e per il latte fresco, già regolamentato a livello nazionale, in osservanza della normativa europea sul criterio di acquisizione dell'origine.

continua -in abbonamento

ZIT

© Riproduzione riservata