Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Domande e risposte sul conto termico, nel dm del Mise

energia 29 gennaio 2016

ROMA (Public Policy) - di Francesco Ciaraffo - Quali interventi sono incentivabili? Per quanti anni? Cosa fare per ottenere il sostegno?

Il ministero dello Sviluppo economico ha firmato il dm Conto termico, il provvedimento che rivede la disciplina per l'incentivazione dei piccoli interventi, per l'incremento dell'efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Questi i principali contenuti, in base a una bozza presa in visione da Public Policy.

QUALI SONO GLI INTERVENTI INCENTIVABILI?
Gli interventi a cui possono essere destinati gli incentivi sono divisibili in due categorie: quelli per l'aumento dell'efficienza energetica su edifici esistenti, parti di edifici o unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, dotati di impianti di climatizzazione; interventi di piccole dimensioni per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza (sempre in edifici esistenti, parti di edifici o unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, dotati di impianti di climatizzazione).

continua - in abbonamento

@fraciaraffo

© Riproduzione riservata