Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Le due interrogazioni su Roma-Feyenoord, firmate Pd e Movimento 5 stelle

feyenoord 24 febbraio 2015

ROMA (Public Policy) - Sono due le interrogazioni presentate in Parlamento - firmate Pd e Movimento 5 stelle - sugli scontri della settimana scorsa avvenuti a Roma tra le forze dell'ordine e gli ultras della squadra di calcio olandese Feyenoord, che giovedì si prepara ad affrontare, in casa, la squadra giallorossa in occasione della partita di ritorno di Europa League.

Entrambe le interrogazioni sono state presentate alla Camera. L'interrogazione Pd, a firma unica Marco Miccoli, sottolinea come "all'interno" della tifoseria olandese "erano già stati segnalati, all'autorità competente, alcuni soggetti facinorosi" e come "una parte di questi ultimi non aveva alcun raccordo con l'organizzazione della stessa società del Feyenoord, tale da garantire un minimo di sicurezza".

Dopo aver ripercorso i fatti di mercoledì - gli incidenti avvenuti a Campo de' Fiori - Miccoli spiega che "presumibilmente, le autorità competenti avevano sufficienti informazioni, comunque tali per ipotizzare il ripetersi dei pericolosi comportamenti dei cosiddetti hooligans". Dunque, alla luce di questi fatti, il Pd vorrebbe sapere dal ministero dell'Interno: se e quali misure siano state adottate per prevenire i disordini; come sia stato possibile consentire concentramenti con elevato numero di tifosi in zone sensibili e d'arte della città; se e quali misure siano state intraprese nei confronti dei tifosi responsabili dei danneggiamenti effettuati; se siano state rilevate dal ministro specifiche responsabilità verso chi nella Capitale, era deputato all'ordine pubblico. (Public Policy) RED

continua - in abbonamento

© Riproduzione riservata