Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ebola, Lorenzin: una questione non più sanitaria, ma umanitaria

_75106012_h25wpqk7 07 ottobre 2014

ROMA (Public Policy) - "Ebola, per come si sta sviluppando, non è più una questione sanitaria ma una questione umanitaria con aspetti geopolitici importanti. Le persone muiono per altre malattie, come la malaria, perché si ha paura di toccare i malati". A dirlo è stata la ministra della Salute Beatrice Lorenzin nel corso di una audizione, davanti le commissioni congiunte Affari esteri e Affari sociali della Camera, sul caso ebola.

Lorenzin ha ricordato che secondo l'Oms l'epidemia arriverà a un picco di 20mila casi di contagio spiegando che l'epidemia si è diffusa in questo modo a causa di mancanza di medici. La ministra ha poi spiegato che attualmente l'Italia, come altri Paesi, sta affrontando l'emergenza attraverso un coordinamento tra ministero della Salute, ministero degli Esteri e della Difesa. (Public Policy)

Tutto quello che ha detto Lorenzin sul caso ebola, in abbonamento.

NAF 

© Riproduzione riservata