Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Effetto scissione: come cambia la 1a commissione al Senato

poltrone senato 01 marzo 2017

ROMA (Public Policy) - Una cosa sembra certa dopo la formazione al Senato del nuovo gruppo Movimento democratico e progressista (Mdp) formato da 14 fuoriusciti dal Pd: almeno un componente in commissione Affari costituzionali dovrà andarsene.

Infatti, secondo il regolamento di Palazzo Madama, ogni gruppo parlamentare ha diritto di scegliere i propri rappresentanti nelle singole commissioni permanenti "in ragione di uno ogni tredici iscritti".

A confermarlo a Public Policy è lo stesso Miguel Gotor, ex Pd ora Mdp: "Abbiamo diritto a un componente per ogni commissione tranne in una commissione, dove possiamo scegliere di averne due". Attualmente in 1a commissione al Senato i componenti Mdp sono tre: oltre allo stesso Gotor, Doris Lo Moro e Maurizio Migliavacca. Con tutta probabilità sara proprio questa la commissione nella quale il nuovo gruppo deciderà di piazzare due membri, anche per il ruolo centrale che avrà nella discussione della legge elettorale.

continua -in abbonamento

NAF

© Riproduzione riservata