Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ELEZIONI 2013, LETTA (PD): ERRORE NON AVER FATTO LEGGE CONFLITTO D'INTERESSI

21 febbraio 2013

(Public Policy) - Roma, 21 feb - "L'errore fatto negli anni
'90 e quando abbiamo governato è stato non riuscire a fare
una buona legge sul conflitto d'interessi e la riforma del
sistema radiotelevisivo". Lo dice Enrico Letta (Pd),
intervistato da Repubblica, commentando le parole del
premier, Mario Monti, che ha promesso, se tornerà al
Governo, una legge urgente sul conflitto d'interessi.

Letta aggiunge che il ruolo di Berlusconi come "magnate
mediatico" è emerso in maniera forte anche in questa
campagna elettorale. "Basta vedere gli squilibri e le multe
di Agcom", afferma il deputato.

MEDIASET UNA RISORSA PER IL PAESE
Letta conferma quello che già Massimo D'Alema aveva detto:
"Noi consideriamo Mediaset un'azienda che è un'energia
vitale per il Paese."

"Ma bisogna dire proprio a Fedele Confalonieri - aggiunge -
che Mediaset stessa e la grande ricchezza tecnologica del
Paese ha solo da perdere se torna a essere il piccolo
megafono del suo proprietario".

LEGGE SERIA SUL CONFLITTO D'INTERESSI
Con una legge ad hoc sul conflitto d'interessi, secondo
Letta, la storia dell'Italia sarebbe stata diversa:
"Berlusconi ha usato in modo scorretto il suo potere, non ho
dubbi che sia stato un grave errore. Ce lo ripetono tutti i
nostri elettori in tutti gli incontri pubblici". (Public
Policy)

DAP

 

© Riproduzione riservata