Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ELEZIONI, ADINOLFI (EX PD): VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE

22 febbraio 2013

(Public Policy) - Roma, 22 feb - Prima il suo endorsement a
Monti, poi con un tweet il passo indietro, almeno parziale:
"Sono un deputato uscente: voto per lo tsunami che mi
travolgerà. Perché hanno ragione loro. Occhio al Viminale e
ai seggi centrali, cari M5s". Così Mario Adinolfi, deputato
uscente, ex Pd, passato dal Partito democratico all'area
montiana, insieme ad altri colleghi di partito, come il
senatore Pietro Ichino. Lui però, diversamente da Ichino,
non è candidato. Precisa: "Voto Monti alla Camera, ma al
Senato Casini capolista, tre Udc e un Fli nei primi sei
posti, sono troppo. Non li voto. Viva M5s".

A chi lo accusa di trasformismo a due giorni dal voto,
risponde, sempre su Twitter dove ha 59 mila follower: "Mi
chiedono di motivare il mio voto al M5s: sono stato
parlamentare, li ho visti da vicino. Non sono capaci. Mi
fido più della gente comune". E a Guido Crosetto, ex Pdl e
fondatore di Fratelli d'Italia che gli chiede di
"discernere", risponde:"Ovvio che ci sono le eccezioni. Ma
in stragrande maggioranza i parlamentari sono ignoranti e
incapaci".

E ancora più preciso, dopo pochi minuti rilancia: "Non
votate i governanti incapaci che han portato l'Italia al
disastro: Bersani, Berlusconi, Casini, Fini, La Russa,
Meloni. Si vota Sc o M5s". Scelta civica alla Camera è una
lista composta solo dalla società civile, come il Movimento
5 stelle.

Ne ha anche per l'ex collega di partito con cui si è
schierato alle primarie Pd, il sindaco di Firenze Matteo
Renzi: "Volevamo rottamarli. Io voglio ancora rottamarli.
Matteo gli regge la coda,non fa per me. Quella sinistra e il
Cav sono disastro". (Public Policy)

LAP

© Riproduzione riservata