Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ELEZIONI, GRILLO E I 20 PUNTI M5S: DA REDDITO DI CITTADINANZA A RILANCIO PMI

beppe_grillo_m5stelle 06 febbraio 2013

Beppe Grillo a Verona

(Public Policy) - Roma, 6 feb - Al primo punto c'è il
reddito di cittadinanza, seguito dalle misure per il
rilancio della piccola e media impresa e da una nuova legge
anticorruzione. Sono i primi tre punti nelle priorità del
programma del Movimento 5 Stelle, ricordati da Beppe Grillo
in una lettera aperta agli italiani, pubblicata sul suo blog.

"L'Italia - si legge - deve diventare una comunità, nessuno
deve essere lasciato indietro. Il nostro Paese ha le tasse
tra le più alte del mondo, uno dei maggiori debiti pubblici,
un tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile, che ha
fatto emigrare in pochi anni un milione e mezzo di ragazzi
italiani, diplomati, laureati con il sacrificio dei loro
genitori. È ora di dire basta".

I 20 PUNTI
Il leader 5 Stelle ha poi elencato i venti punti del
programma del Movimento per, scrive, "uscire dal buio":

- Reddito di cittadinanza;
- Misure immediate per il rilancio della piccola e media
impresa;
- Legge anticorruzione;
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato;
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti;
- Istituzione di un "politometro" per verificare
arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni;
- Referendum propositivo e senza quorum;
- Referendum sulla permanenza nell'euro;
- Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa
popolare in Parlamento con voto palese;
- Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità,
indipendente dai partiti;
- Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato;
- Massimo di due mandati elettivi;
- Legge sul conflitto di interessi;
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola
pubblica;
- Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai
giornali;
- Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza;
- Abolizione dell'Imu sulla prima casa;
- Non pignorabilità della prima casa;
- Eliminazione delle province;
- Abolizione di Equitalia. (Public Policy)

© Riproduzione riservata