Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

2.200 emendamenti, 290 ordini del giorno: il ddl Scuola entra nel vivo

scuola 03 giugno 2015

ROMA (Public Policy) - Entra nel vivo questa settimana, in commissione Istruzione al Senato, l'esame in seconda lettura del ddl Scuola, di cui sono relatori Francesca Puglisi (Pd) e Franco Conte (Ap).

Mercoledì alle 14,30, e alle 21, e giovedì alle 9,30 e alle 14,30 la commissione svolgerà la discussione generale sul provvedimento (dopo un ciclo di audizioni durante la settimana pre-elettorale).

Quindi venerdì alle 9,30 dovrebbe svolgersi l'illustrazione degli emendamenti (che sono 2.200, più 290 odg). Nel frattempo si dovrà comunque riunire la commissione Bilancio per dare i pareri sulle proposte di modifica, visto che il ddl Scuola è collegato al Def e quindi necessità del parere preventivo sulle coperture di ciascuna proposta emendativa.

Tra le modifiche che potrebbero essere apportate al testo in questo secondo passaggio parlamentare, e che dunque dovrebbero essere contenuti in altrettanti emendamenti, potrebbe esserci l'allargamento al personale Ata nel piano straordinario di assunzioni per l'immissione in ruolo. Inoltre potrebbe essere rintrodotta la norma sul 5 per mille, stralciata alla Camera, msa con nuove coperture e abolito il voto alfanumerico nei primi tre anni delle elementari.

Altre modifiche potrebbero riguardare l'obbligo per gli insegnanti di sostegno di seguire lo studente disabile per più cicli (elementari, medie, etc...); la composizione del Comitato per la valutazione che affianca il preside nell'assegnazione del bonus ai docenti; la revisione della norma sulla contrattazione collettiva.(Public Policy) VIC

© Riproduzione riservata