Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Gli emendamenti (vari) alla Legge europea 2017

ue 27 giugno 2017

aggiornamento - La commissione Politiche Ue di Montecitorio ha giudicato inammissibili 16 emendamenti alla Legge europea 2017, sui 77 arrivati oggi in via definitiva.

ROMA (Public Policy) - Nelle attività di memorizzazione di informazioni e hosting, il prestatore del servizio, in caso di informazioni o attività illecite, non avrebbe più bisogno della "comunicazione delle autorità competenti" per intervenire, ed oltre ad agire "immediatamente per rimuovere le informazioni o per disabilitarne l'accesso", lo deve fare "in maniera permanente, adottando misure che contribuiscano in modo effettivo a prevenire nuove violazioni rispetto alla medesima informazione, e che siano effettive, proporzionate e concretamente dissuasive".

Lo prevede un emendamento alla Legge europea 2017, a prima firma Davide Baruffi (Pd), depositato in commissione Politiche Ue a Montecitorio. Al testo sono stati depositati 77 proposte di modifica e oggi verranno votate le ammissibilità.

tutti gli emendamenti - in abbonamento

PAM

© Riproduzione riservata