Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Energia, collegato Manovra: salta la norma taglia-bollette

energia 15 novembre 2013

Energia, collegato Manovra: salta la norma taglia-bollette

ROMA - (Public Policy) - Nel ddl Sviluppo (collegato alla Manovra 2014) salta la norma per la riduzione del costo dell'energia elettrica attraverso bond emessi dal Gse (Gestore dei servizi energetici). Nel nuovo articolo 1 del collegato - sul tavolo del Consiglio dei ministri di oggi e di cui Public Policy è in possesso - resistono alcune norme.

Il primo intervento incide sul prezzo delle forniture: quindi l'Autorità per l'energia dovrà aggiornare entro 90 giorni gli attuali criteri di definizione del "prezzo di riferimento" per i clienti non riforniti sul mercato libero, dove era stata a suo tempo introdotta la tariffa bioraria. Viene poi modificato l'istituto del "ritiro dedicato", ovvero del prezzo che paga il Gse per l'energia elettrica derivante da impianti a fonti rinnovabili programmabili di potenza fino 10Mw ovvero da impianti rinnovabili non programmabili.

La norma interviene su questa situazione, stabilendo che a partire dal 1 gennaio 2014 per gli impianti a fonti rinnovabili già incentivati il prezzo di ritiro sia pari al prezzo zonale orario. "Ci si attende - si legge nella relazione illustrativa della bozza di ddl - una riduzione degli oneri in bolletta di circa 170 milioni di euro all'anno". (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata