Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Energia, Terna: da Ue lettera di supporto a collegamento Italia-Tunisia

Reti-elettriche 13 novembre 2015

ROMA (Public Policy) - "Negli ultimi giorni abbiamo ricevuto dalla Commissione europea una lettera importante sul progetto di collegamento sottomarino con la Tunisia. Siamo in una fase pre-autorizzativa e di analisi dei benefici secondo diverse ipotesi alla base dello sviluppo dei futuri mercati e delle soluzioni tecniche specifiche". Comunque si tratta di una lettera "positiva". Lo ha detto l'amministratore delegato di Terna, Matteo Del Fante, in audizione in commissione Attività produttive alla Camera.

"Abbiamo ricevuto una lettera positiva di supporto all'iniziativa che speriamo si traduca anche in risorse economiche perché l'opera è costosa", ma "ha una valenza politica importante" anche in "ottica export", ha spiegato ancora Del Fante. Proprio per questo, l'infrastruttura potrebbe portare beneficio anche agli impianti nazionali aprendo loro un nuovo mercato.

Parlando dell'effettiva possibilità di realizzare l'opera, l'ad ha evidenziato che "se c'è alla base un supporto di risorse europee è fattibile" e "siamo ottimisti che l'Europa dimostri sensibilità vista la valenza strategica" dell'infrastruttura. Senza un supporto economico europeo invece, la realizzazione sarebbe più difficile. In Tunisia - ha spiegato Del Fante - il prezzo dell'elettricità è "significativamente più alto del nostro" anche perché il Paese "non ha capacità produttiva".

Nel Paese, è ancora la descrizione di Del Fante, ci sono molto progetti soprattutto nel campo delle rinnovabili e del gas, ma si "rimandano di anno in anno e non si concretizzano". (Public Policy) FRA

© Riproduzione riservata