Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ENTI LOCALI, SENATORI: DISCREPANZE TRA TESTO E MAXIEMENDAMENTO

29 novembre 2012

(Public Policy) Roma, 29 nov - Scontro tra Governo e
senatori sul dl che taglia i costi della politica negli enti
locali. Diversi senatori della commissione Bilancio al
Senato sostengono che il maxiemendamento presentato dal
Governo cambia in gran parte il testo del decreto, così
come approvato dalle commissioni Bilancio ed Affari
Costituzionali del Senato. Il sottosegretario Gianfranco
Polillo, parlando con Public Policy dice invece: "Solo un
qui pro quo".

AZZOLINI IN AULA: MAXIEMENDAMENTO CAMBIA NOSTRO TESTO
Antonio Azzolini del Pd, presidente della commissione
Bilancio, ha riferito dell'intoppo alla ripresa dei lavori
in Aula, sostenendo che il maxi-emendamento al decreto sui
costi della politica non coincide con il testo approvato
dalle due commissioni di merito. Per questo ha chiesto
tempo, fino alle 16.45 per potersi esprimere sulla copertura
finanziaria.

"Il Governo - ha aggiunto - dichiara di aver espunto due
emendamenti. Nella relazione tecnica non c'è coincidenza
con le norme del maxi-emendamento e ci sono norme che nel
testo non ci sono. Dobbiamo capire se è relazione tecnica
di questo testo o no. Quando ci arriva la relazione tecnica
giusta, noi con solerzia daremo il parere. Ma dobbiamo
vedere la materia prima".

"Dopo lungo tempo - ha sottolineato Azzolini -
l'emendamento su cui il Governo pone la fiducia non è
quello approvato dalle commissioni di merito, e senza che
le stesse commissioni o la commissione Bilancio ne avessero
conoscenza".

IL COMMENTO DEL SOTTOSEGRETARIO AL MEF POLILLO
Proprio fuori dalla commissione alcuni senatori si sono
intrattenuti con il sottosegretario all'Economia Gianfranco
Polillo chiedendo conto dei cambiamenti. "Abbiamo solo
apportato dei piccoli cambiamenti ad esempio sulla questione
del terremoto e sulla salvaguardia di Napoli".

Parlando poi con Public Policy il sottosegretario
minimizza: "Si tratta solo di un piccolo qui pro quo. Ci
sono state delle piccole modifiche su alcuni punti nella
relazione tecnica". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata