Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Dl Enti locali e spesa farmaceutica: i dubbi dei tecnici

farmaci 06 luglio 2016

ROMA (Public Policy) - "La norma" del dl Enti locali sulla spesa farmaceutica "pur nella sua finalità di accelerazione del procedimento, sembra poter determinare complessivamente il versamento di una somma diversa (inferiore o superiore) rispetto alla quota effettiva di competenza accertata, da parte delle aziende farmaceutiche che non presentino istanza di rettifica. In ordine a tale profilo appare utile acquisire la valutazione del Governo".

Lo scrivono i tecnici di Camera e Senato nel dossier sul decreto Enti locali, all'esame della V commissione di Montecitorio.

"Con riferimento alla previsione che obbliga l'Aifa - proseguono i tecnici del servizio bilancio - a consentire l'accesso completo da parte delle aziende farmaceutiche, delle aziende della filiera distributiva e delle relative associazioni di categoria ai dati relativi alla spesa farmaceutica, andrebbe acquisita una conferma circa la non onerosità di tale previsione".

"Andrebbero altresì esclusi - si legge ancora nel dossier - effetti negativi di cassa connessi alla possibilità di utilizzo nel 2016 da parte delle Regioni e delle Province autonome delle risorse versate dalle aziende nell'esercizio in corso, anche in considerazione dell'entità delle risorse in questione".(Public Policy) VIC

© Riproduzione riservata