Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ESODATI, APPROVATO EMENDAMENTO PD CON PARERE CONTRARIO DEL GOVERNO

13 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 13 nov - Commissione Bilancio alla
Camera impegnata ancora nell'esame dei subemendamenti
all'emendamento "esodati" varato ieri. Un piccolo giallo ha
comportato l'approvazione di un subemendamento presentato
dalle deputate del Pd Donata Lenzi e Maria Gnecchi, che la
commissione ha approvato, nonostante il parere contrario del
Governo.

Il relatore Pier Paolo Baretta (Pd) si è limitato a
definirlo "ultroneo" (che va oltre quanto necessario; ndr)
rispetto alla normativa già approvata. L'altro relatore,
Renato Brunetta (Pdl) ha dichiarato: "Abbiamo allargato la
platea dei salvaguardati fino a dove è possibile ad oggi, un
ulteriore allargamento non avrebbe il consenso del Governo e
la Ragioneria non metterebbe il 'bollino'".

Che la materia "esodati" sia ancora calda, nonostante la
tutela di coloro che maturano la pensione entro il 2014 sia
stata allargata, lo testimonia un intervento in commissione
dell'ex ministro Cesare Damiano (Pd) che ha affermato in
modo reciso "se mi si chiede se la questione è risolta,
debbo dire di no".

Maria Gnecchi ha poi spiegato che la sua proposta sub
emendativa proprio "ultronea" non è, perché garantisce in
modo più chiaro i 120mila sin qui "salvaguardati" da
possibili peggioramenti, sempre possibili in sede di
circolari successive, "sin qui sempre peggiorative"
all'approvazione delle leggi. Necchi ha definito la sua
proposta "aggiuntiva". E a rincaro ha affermato che "i
licenziati continuano a non esserci", ovvero non rientrano
tra i salvaguardati. (Public Policy)

ABA

© Riproduzione riservata