Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

"Estendere la responsabilità dei piloti marittimi"

nave 19 aprile 2016

di Luca Iacovacci

ROMA (Public Policy) - Estendere la responsabilità civile dei piloti marittimi, modificando il testo dell'articolo 93 del codice della navigazione, per stabilire che il pilota risponda non solo dei danni causati alla nave ma anche a persone o cose, fatto salvo che il presupposto della responsabilità sia rappresentato, come nel regime normativo attuale, dalla inesattezza delle informazioni o delle indicazioni rese dal pilota per la determinazione della rotta. Con limite di responsabilità fissato in un milione di euro, salvo il caso in cui sia accertato il dolo o la colpa grave del pilota.

È quanto prevede la proposta di legge di Mario Tullo (Pd) alla Camera che è attualmente all'esame della commissione Trasporti.

continua - in abbonamento

© Riproduzione riservata