Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ESTERI, APPROVATA RISOLUZIONE BIPARTISAN SULLA COREA DEL NORD

20 dicembre 2012

(Public Policy) - Roma, 20 dic - Approvata in commissione
Esteri alla Camera una risoluzione sulla situazione dei
diritti umani in Corea del Nord, a pochi giorni dal lancio,
da parte del regime di Pyongyang, di un missile a lungo
raggio (secondo il governo comunista per la messa in orbita
di un satellite scientifico).

La risoluzione è frutto dell'unione di due testi, uno a
firma Stefano Allasia (Lega) e l'altro a firma Matteo
Mecacci (radicale, eletto nelle fila del Pd). Visto che
siamo in chiusura di legislatura, diventa più un invito al
prossimo Esecutivo che all'attuale. Impegna comunque il
Governo "ad operare per chiedere alla Corea del Nord, sia in
sede Ue che in sede Onu, di porre immediatamente fine alle
violazioni dei diritti umani in corso e alle esecuzioni
pubbliche".

All'Esecutivo viene chiesto di sostenere l'operato del
relatore speciale incaricato dal consiglio diritti umani
dell'Onu. Inoltre viene impegnato ad agire affinchè le
autorità nordcoreane garantiscano "l'accesso nel Paese delle
organizzazioni internazionali, incluse le Ong".

La risoluzione chiede anche di favorire "i programmi
internazionali di assistenza umanitaria a beneficio dei
rifugiati nordcoreani, sia attraverso l'Unhcr e le Ong", che
attraverso il dialogo con la Cina. Alla Corea del Nord
bisogna chiedere di "sospendere i programmi nucleari e
militari" e di indirizzare "le ingenti risorse necessarie
per realizzare tali programmi per il sostentamento della
popolazione civile più povera di quel Paese".

Infine, i deputati chiedono al Governo di "sostenere le Ong
e gli attori della società civile che operano per creare
contatti" al fine di un miglioramento dei diritti umani
all'interno del Paese guidato dal giovane Kim Jong-un.
(Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata