Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ci si occupa anche di estetiste e tatuatori, a Montecitorio

tatoo 12 settembre 2017

di Lisa Di Giuseppe

ROMA (Public Policy) - Lunedì era l'ultimo giorno utile per presentare gli emendamenti al testo unificato delle proposte di legge per normare l'attività di estetista. Scadeva infatti alle 14 il termine per presentare le proposte di modifica in commissione Attività produttive della Camera.

Il testo in discussione, di cui è relatore Daniele Montroni (Pd), raccoglie e sintetizza le proposte di legge a firma di Ivan Della Valle (M5s), Marco Donati (Pd), Raffaello Vignali (Ap) e Stefano Allasia (Lega).

Tra le principali novità, l'inclusione di professioni finora non normate come piercer e tatuatore, la determinazione del percorso di formazione necessario per ottenere la qualifica professionale, l'elenco delle attrezzature utilizzabili per ciascuna professione oltre all'aggiornamento di sanzioni e permessi.

NUOVE PROFESSIONI

Per la prima volta la norma sull'attività di estetista coinvolge nuove figure professionali, la cui attività non era finora normata e le definizioni delle prestazioni offerte: entrano quindi nel radar della legge tatuatori, piercer, onicotecnici, truccatori, tecnici delle ciglia e socio-estetiste.

continua -in abbonamento

@sallisbeth

 

© Riproduzione riservata