Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

FINANZIAMENTO PARTITI, GIOVEDÌ IL TESTO BASE ALLA CAMERA

Crowdfunding, a breve la piattaforma politica del Pd 18 giugno 2013

FINANZIAMENTO PARTITI, LA PROPOSTA M5S: ABOLIZIONE E RIDUZIONE DELLE SPESE

(Public Policy) - Roma, 18 giu - È durata poco meno di
un'ora la commissione Affari Costituzionali della Camera
riunitasi per l'inizio esame del disegno di legge
sull'abrogazione al finanziamento pubblico dei partiti.
Alla seduta ha partecipato anche il ministro per le Riforme
Gaetano Quagliariello.

Una presenza particolarmente apprezzata dalla relatrice di
maggioranza Maria Stella Gelmini che ha ringraziato il ministro
"per la sensibilità istituzionale e la collaborazione- ha detto -
con le quali ha partecipato nel rispetto delle prerogative della
commissione".

I lavori sono iniziati con la relazione di maggioranza:
"Il testo- ha spiegato Gelmini- interviene per la prima
volta sull'articolo 49 della Costituzione (la natura dei
partiti; Ndr) per garantire il rispetto delle regole, la
democrazia interna, la partecipazione. Ma - avverte- bisogna
fare attenzione a non ingessare i partiti".

Altre criticità sono legate alla privacy: "È assolutamente
necessario garantire la riservatezza dei donatori, bisognerà
studiare un meccanismo che garantisca la segretezza
dell'identità dei donatori. Il voto, come sancisce la
Costituzione, è segreto e tale deve restare".

I testi a confronto sono quelli del governo, del Movimento
5 stelle, del Pd, di iniziativa popolare, di Sel e di Centro
Democratico
: "Ci sono varie proposte - ha aggiunto la
relatrice - e anche interessanti. Una in particolare prevede
il credito d'imposta sulla quale si può ragionare. Mi auguro
che ci sia un'ampia convergenza con i partiti
dell'opposizione".

Giovedì ci sarà il testo base ed entro il primo luglio gli
emendamenti.(Public Policy)

SAF

© Riproduzione riservata