Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Quante tasse paga un'artista tedesco in Italia?

germania 19 dicembre 2014

ROMA (Public Policy) - "Un artista o uno sportivo residente" in Germania "che svolge la sua attività artistica o sportiva "in Italia (e viceversa) "è assoggettato a tassazione concorrente anche quando tali compensi non sono percepiti direttamente dallo stesso artista o sportivo ma tramite, ad esempio, un'agenzia dello spettacolo o di intermediazione".

Lo ha detto il sottosegretario al Mef, Enrico Zanetti, rispondendo in commissione Finanze alla Camera a un'interrogazione di Renate Gebhard (Svp) e riassumendo quanto indicato dalla Convenzione tra Italia e Germania per evitare le doppie imposizioni, firmata a Bonn nel 1989 e ratificata nel 1992.

Zanetti ha confermato inoltre che "il compenso effettivamente spettante a singolo artista dovrà essere, comunque, assoggettato a una ritenuta d'imposta nella misura del 30%", ai sensi del dpR 600 del 1973. (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata