Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

La flotta della Marina italiana è obsoleta (e in dismissione)

marina - difesa 29 settembre 2016

ROMA (Public Policy) - "La flotta della Marina è stata strutturata su una consistenza numerica di circa 60 navi. La maggior parte di queste ha maturato una vita media elevata con un significativo decadimento del livello di efficienza delle prestazioni complessive".

Lo ha detto il capo di Stato maggiore della Marina, ammiraglio di squadra, Valter Girardelli, in audizione davanti alle commissioni Difesa di Camera e Senato.

Nell'elenco rientrano navi, sommergibili, aeromobili, mezzi ed equipaggiamenti della forza da sbarco, delle forze di contromisure mine, forza speciale, mezzi di supporto operativo e logistico. E, soprattutto, le fregate, tra le quali "si annovera oltre il 50% delle unità costruite negli anni '80 e calibrate su una vita operativa di 25-30 anni".

Inoltre, ha spiegato Girardelli, "dal 2013 al 2015 sono state ritirate dalla prima linea 7 unità più obsolete ed è in fase avanzata il piano di dismissione di altre 5 unità entro la fine dell'anno, di cui 3 già ritirate dal servizio, e alla fine del prossimo decennio le restanti 46 unità saranno dismesse".

"Considerati i tempi di progettazione, costruzione, allestimento ed entrata in servizio - ha osservato - il lasso di tempo è più compresso e il processo decisionale dovrà svilupparsi nel breve termine". (Public Policy) FLA

© Riproduzione riservata