Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il Foia italiano non si applicherà ai documenti segretati

pubblica amministrazione 16 luglio 2015

ROMA (Public Policy) - Il Freedom of information act (Foia) italiano non si applicherà ai documenti segretati o per i quali è vietata la divulgazione. Lo precisa un emendamento al ddl delega P.a. a firma del relatore, Ernesto Carbone (Pd), approvato dall'aula della Camera.

Il Foia è stato inserito durante il passaggio in commissione Affari costituzionali alla Camera con un emendamento del Pd. La norma apre a "chiunque, indipendentemente dalla titolarità di situazioni giuridicamente rilevanti" l'accesso ai dati e ai documenti detenuti dalle P.a., "nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati".

Dunque si potrà accedere agli archivi della Pubblica amministrazione con una maggiore libertà e facilità, anche tramite internet, ma con l'esclusione dei casi di segreto o divieto di divulgazione. (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata