Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Gay Pride, Vendola: diritti non devono essere 'concessi', ma garantiti

gay pride vendola 06 giugno 2014

ROMA (Public Policy) - "In questi 20 anni sono stato al Pride più volte, sfilando con migliaia di persone che chiedevano esattamente quello che chiedevo io: perché quando si tratta di discriminazioni l'Italia non fa sconti neanche a chi ricopre un incarico istituzionale. Scenderò in piazza anche domani, a Roma, per chiedere ancora una volta che i miei diritti non siano 'concessi' come fossero un favore, ma garantiti".

Lo scrive su Facebook il leader Sel e presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, protagonista dei manifesti di presentazione del Gay Pride, che prenderà il via domani alle 15 da piazza Repubblica a Roma. (Public Policy)

RED

© Riproduzione riservata