Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

I suicidi tra i carabinieri: dieci nel 2015, tre nel 2016

Carabinieri 18 febbraio 2016

ROMA (Public Policy) - "I casi di suicidio nell'Arma sono stati 10 nel 2015, con una media di 13 negli ultimi anni. Nel 2016, invece, sono stati 3, due ufficiali e un appuntato. Ma in nessuno di questi casi per ragioni di servizio".

Così il comandante generale dell'Arma dei carabinieri, Tullio Del Sette, in audizione davanti la commissione Difesa alla Camera.

Nel 2015, infatti, 5 carabinieri si sono tolti la vita per problemi familiari, 3 per problemi di salute, 2 per cause non note ma non riconducibili a motivi di servizio. Di questi 7 con arma di ordinanza, 2 con pistola privata, uno si è impiccato.

"Da tempo il comando generale ha intrapreso attività di analisi del fenomeno - ha sottolineato Del Sette - per individuare situazioni potenzialmente critiche e per prevenire casi di suicidio".

Tra queste il primo screening negli accertamenti sanitari durante le prove concorsuali e la successiva visita per accertare i requisiti minimi di idoneità e il funzionale assetto della struttura della personalità.

A questo punto i candidati in possesso dei requisiti di idoneità psico-fisica accedono alla fase dei test attitudinali che vengono valutati da un ufficiale psicologo e, per ultimo, una commissione valuta il requisito della stabilità emotiva.

"Nel 2012 è stata diramata una direttiva con criteri guida per la prevenzione nei casi disagio da trattare con priorità - ha ricordato il comandante - Nel 2013 è stato potenziato il servizio di psicologia medica nei comandi e tre medici psichiatri referenti uno per il nord, uno per il centro e uno per il sud".

"Dal 2014 è stato istituito un gruppo di studio permanente presso le scuole composto da quattro ufficiali psicologi che ha somministrato in tutti i reparti due test di personalità, uno al momento dell'incorporamento, il secondo dopo l'addestramento per intercettare eventuali situazioni di disagio. E sempre nel 2014 una nuova linea di indirizzo clinico gestionale ha previsto l'attività formativa per gli psicologi".

"Dal 2015, invece - ha aggiunto - il centro nazionale di selezione e reclutamento fornisce un supporto per i test della personalità da somministrare ai militari in servizio". (Public Policy) FLA

© Riproduzione riservata