Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Separare giudici e pm? "Non ci sono le condizioni politiche"

orlando 06 febbraio 2015

ROMA (Public Policy) - "Non ci sono le condizioni politiche per un intervento" sulla questione della separazione delle carriere tra giudici e pubblici ministeri. "Guardate che sta succedendo per cambiare parti della Costituzione di cui si riconosce l'esigenza da 30 anni. Per onestà intellettuale lo voglio dire: in questo caso userei una massima di Churchill a proposito della democrazia, ovvero che il sistema ha dei limiti ma le alternative mi convincono assai poco. Non mi convince, ad esempio, l'idea di un pm assoggettato all'Esecutivo", e il rischio di una "sostanziale deriva poliziesca non mi lascia più tranquillo rispetto all'attuale stato dell'arte".

Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, intervenendo a Palermo nel corso dell'inaugurazione dell'anno giudiziario dei penalisti. (Public Policy) GAV

© Riproduzione riservata