Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

GOVERNO, LETTA INCONTRA SCHULZ: AUSTERITÀ, CRESCITA E DISOCCUPAZIONE GIOVANILE

GOVERNO, LETTA INCONTRA SCHULZ: AUSTERITÀ, CRESCITA E DISOCCUPAZIONE GIOVANILE 10 maggio 2013

GOVERNO, LETTA INCONTRA SCHULZ: AUSTERITÀ, CRESCITA E DISOCCUPAZIONE GIOVANILE

Foto - La Presse

Oggi il premier Enrico Letta e il presidente del
Parlamento europeo Martin Schulz si sono incontrati a palazzo
Chigi. Alla fine dell'incontro, intorno alle 13,30 Letta e Schulz
hanno incontrato i giornalisti nella sala stampa a piazza Colonna.


UE, SCHULZ: NON SOLO TAGLIO SPESE, FELICE ANCHE BARROSO ABBIA CAPITO
(Public Policy) - Roma, 10 mag - "Auguro al Governo Letta
fortuna perché abbiamo bisogno di un'Italia forte, perche è
una colonna dell'integrazione europea. Mai come adesso
l'attenzione dei cittadini europei è stata rivolta alle
elezioni italiane. Siamo sulla stessa barca, remiamo nella
stessa direzione". Lo ha detto Martin Schulz, presidente del
Parlamento Ue, nel corso della conferenza stampa a Palazzo
Chigi.

"Penso - aggiunge Schulz - che sia sbagliata la tesi che
dice che si devono tagliare le spese dal bilancio europeo.
Penso che ci debba essere un consolidamento sostenibile dei
bilanci ma anche investire nella crescita e nell'occupazione
dei giovani sia fondamentale e sono contento che anche
Barroso l'abbia capito".

UE, SCHULZ: LAVORO STRETTO CON LETTA E MONTI, MENO CON PREDECESSORE
(Public Policy) - Roma, 10 mag - "C'è grande fiducia tra me
e Enrico Letta e l'ho detto anche l'ultima volta che sono
venuto a Palazzo Chigi, solo che c'era Mario Monti. Ho
lavorato molto bene e in modo stretto sia con Mario Monti
che con Enrico Letta, anche se devo confessare che con il
predecessore di Mario Monti ho collaborato in modo un po'
meno stretto".

Il presidente del Parlamento europeo Martin
Schulz fa una battuta durante la conferenza stampa con
Enrico Letta a Palazzo Chigi. Schulz ovviamente si riferiva
a Silvio Berlusconi che lo definì, a suo tempo, un "kapò".

UE, LETTA: 90% EFFICACIA NOSTRO LAVORO DIPENDE DA EUROPA
(Public Policy) Roma, 10 mag - "Il 90% dell'efficacia del
nostro lavoro è legato alle vicende europee. L'Europa o
riesce a farsi vedere dai cittadini come una matrigna che
riesce a dare risposte o viene meno la gran parte di ciò che
abbiamo costruito finora". Lo dice il premier Enrico Letta
in conferenza stampa a palazzo Chigi con Martin Schulz.

UE, LETTA: NO SCONTRO IDEOLOGICO TRA AUSTERITÀ E CRESCITA
(Public Policy) Roma. 10 mag - "Noi non abbiamo nessuna
intenzione di fare un confronto ideologico sul tema della
tenuta dei conti pubblici. Noi condividiamo la necessità di
conti a posto e non ci sarà nessuno scontro ideologico fra
austerità e crescita". Lo ha detto il premier Enrico Letta
nel corso di una conferenza stampa con Martin Schulz,
presidente del parlamento europeo, a palazzo Chigi.

UE, LETTA: A VERTICE 22/5 LOTTA A EVASIONE SIA INNALZATA A PRIORITÀ
(Public Policy) Roma. 10 mag - "Non c'è un match
Italia-Germania. Vogliamo un' Europa integrata. Al vertice
europeo il 22 maggio tenteremo di far sì che il tema
dell'evasione fiscale sia innalzato nelle priorità".
Lo ha detto Enrico Letta nel corso di una conferenza stampa
a palazzo Chigi insieme al presidente dell'Europarlamento
Martin Schulz.

GOVERNO, LETTA: INACCETTABILI ATTACCHI GRILLO, NON HA ARGOMENTI
"IO NIPOTE? LO SONO DA 46 ANNI"

(Public Policy) - Roma, 10 mag - "Le parole di Beppe Grillo
sono inaccettabili e respingo al mittente il riferimento al
golpe". Risponde cosi il premier Enrico Letta al leader del
Movimento 5 stelle.
Riguardo all'accusa di Grillo a Letta di "fare il nipote da
20 anni", Letta scherza: "Se è per questo lo sono da 46
anni". "Se Grillo la butta sull'insulto personale significa
che non ha argomenti", aggiunge Letta.

GOVERNO, LETTA: ORGOGLIOSO DEL MIO PAESE, ABBIAMO CONTI A POSTO
29 MAGGIO USCITA DA INFRAZIONE, NO A NUOVO DEBITO

(Public Policy) - Roma, 10 mag - "Io sono molto orgoglioso
del mio Paese perché ci presentiamo in Europa con i conti in
ordine: abbiamo buone possibilità di uscire" dall'infrazione
per deficit eccessivo "il 29 maggio". Lo ha detto il
presidente del Consiglio Enrico Letta in conferenza stampa a
Palazzo Chigi con il presidente dell'Europarlamento Martin
Schulz.

"Siamo seri - dice Letta - non facciamo debiti, anche
perché ne abbiamo fatti troppi in passato e ancora ce li
portiamo dietro". "La nostra - aggiunge - è la linea del
buon padre di famiglia, che non deve fare debiti: bisogna
tenere i conti a posto" ma a livello europeo "si deve
investire per il lavoro giovanile".

UE, LETTA: DISOCCUPAZIONE GIOVANI INSOSTENIBILE, MISURE IMMEDIATE
"SIA PRIORITÀ DEL VERTICE EUROPEO A GIUGNO"

(Public Policy) - Roma, 10 mag - "Molto grato al presidente
per la visita. Prima discussione su temi per il prossimo
Consiglio europeo. Noi crediamo che non c'è tempo, l'Europa
deve dare risposte a crescita disoccupazione giovanile a
livelli insostenibili". Lo dice il premier Enrico Letta in
conferenza stampa a Palazzo Chigi con Martin Schulz,
presidente del Parlamento Ue.

"Per questo chiediamo che il prossimo Consiglio europeo di
giugno - dice Letta - sia incentrato sul lavoro giovanile e
sulla lotta alla disoccupazione giovanile. Non è possibile
che chi vive un momento di difficoltà non trovi soluzioni
europee". Servono per Letta "misure immediate sul lavoro
giovanile perchè altrimenti non si va da nessuna parte".

Tra le altre priorità Letta indica "il completamento
dell'Unione bancaria". "Il nostro Governo - dice - è
profondamente europeista, federalista e per l'integrazione".
Il Governo inoltre "ritiene che il Parlamento Ue deve
essere centrale e sosteniamo il suo ruolo per il
completamento del bilancio". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata