Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

GOVERNO, LUPI: TRA PD-PDL RIMANGONO DIVERSITÀ, MA PACIFICAZIONE NECESSARIA

30 aprile 2013

(Public Policy) - Roma, 30 apr - "Non siamo tornati a
pensarla nella stessa maniera, tra Pd e Pdl rimangono
diverse identità. Però come ha detto ieri Enrico Letta anche
se siamo diversi dobbiamo assumerci le nostra responsabilità
per affrontare l'emergenza. Si sentiva la necessità di
questa pacificazione tra centrosinistra e centrodestra".

Lo dice a Radio Anch'io su Rai1 il neo ministro delle
Infrastrutture Maurizio Lupi, che aggiunge: "Non far pagare
la rata dell'Imu di giugno, non aumentare l'Iva in estate,
l'attenzione ai giovani e agli esodati sono tutti segnali
importanti. Su queste proposte vedremo se questa
pacificazione porterà a dei risultati concreti".

Ieri il presidente Letta nel suo discorso a Montecitorio
aveva parlato di 18 mesi di tempo per fare le riforme: "Un
governo - commenta Lupi - non nasce con una scadenza, la
strada è difficile, ma iniziamo a lavorare senza metterci di
fronte degli ostacoli, le riforme vanno fatte".

E conclude: "Le infrastrutture, di cui dovrò occuparmi,
sono un volano importante per la crescita: aiutano
l'occupazione e danno competitività al Paese". Per Lupi la
linea Tav Torino-Lione "è una priorità, non bisogna
costruire fantasmi, dobbiamo capire l'importanza dell'opera
che deve essere fatta". (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata